Menu

Caso Scipione Di Matteo, adesso il GAA Generali chiede a SNA un risarcimento di 100.000 euro per i danni di immagine! In evidenza

Caso Scipione Di Matteo, adesso il GAA Generali chiede a SNA un risarcimento di 100.000 euro per i danni di immagine!

MILANO - Sembrava essere giunta al termine la dolorosa vicenda di Scipione Di Matteo, l'assicuratore napoletano morto suicida. Alla disperazione della famiglia - come si ricorderà - si era aggiunta la resistenza di alcune Compagnie a versare il dovuto ai figli ed alla moglie del povero agente scomparso. L'iniziativa dello SNA (a cominciare dall'azione promossa dal Presidente Nazionale, Claudio Demozzi) e la pressione mediatica di SnaChannel riuscirono a muovere le acque tanto da far ottenere la liquidazione delle polizze vita da parte delle Imprese di assicurazione coinvolte. Ricordiamo che Scipione Di Matteo morì il 5 febbraio 2013 all'età di 45 anni, sparandosi un colpo alla testa nei locali della propria agenzia.
In tale contesto si apre oggi un altro capitolo, meno doloroso ma certamente più triste: Vincenzo Cirasola, al vertice del GAA Generali, tirato in ballo dalla stessa famiglia Di Matteo per il suo comportamento durante i mesi successivi alla morte di Scipione, ha citato in giudizio il Sindacato chiedendo in favore del Gruppo Aziendale un risarcimento di 100.000 euro a titolo di risarcimento, ritenendo offensivi alcuni articoli pubblicati in SnaChannel. "Non possiamo che definire indecorosa e al limite della decenza, l’iniziativa del vertice del GAA Generali che - afferma il Presidente Nazionale SNA, Demozzi - chiede di ottenere per via giudiziaria la somma di 100.000 euro da SNA a seguito della pubblicazione del “caso Di Matteo”. Secondo Cirasola, il GAA Generali avrebbe subito un danno di immagine, sanabile solo attraverso il pagamento di una somma di danaro.
Il direttore di SnaChannel, Roberto Bianchi, in un editoriale del 14 febbraio 2014, volle chiarire a tutti che compito di un giornale non è mai quello di diffamare qualcuno, quanto piuttosto di raccontare i fatti (anche se a qualcuno possono non piacere), dando la possibilità - a chi normalmente non ne ha (come i familiari della vittima) - di dare voce al proprio dolore e alla propria frustrazione. "Lo avesse fatto al momento opportuno il GAA Generali, - ricorda Claudio Demozzi - lo avesse fatto il suo presidente, che è parimenti a capo di un sodalizio agenziale quantunque minoritario, forse le polizze vita sarebbero state liquidate agli eredi e la riconsegna dell’agenzia sarebbe avvenuta nel pieno coinvolgimento dei loro rappresentanti”. Si riparlerà dunque del noto caso Scipione Di Matteo e di ciò che ha rappresentato e continua a rappresentare per tutta la categoria degli assicuratori. Si riparlerà di quanto la sua amata famiglia sia stata lasciata sola, "fino all’intervento del Sindacato Nazionale Agenti" - stando alle stesse dichiarazioni della sorella Antimina, avvocato battagliero che intende fare luce su ogni aspetto della vicenda.
Luigi Giorgetti

30 commenti

  • pietro ferdinando
    pietro ferdinando Mercoledì, 11 Novembre 2015 10:43 Link al commento

    Non ci sono soldi che possano pagare un danno di immagine,, e quindi d'onore, quindi se Cirasola chiede 100.000 è solo per rompere le scatole a SNA e per ottenere i soldi di un eventuale risarcimento. E' ovvio che è una pura provocazione visto l'odio che Cirasola ha nei confronti di SNA e di Demozzi in particolare. Se fosse stato più accorto visto il buon nome degli agenti delle Generali e del suo GAA avrebbe dovuto chiedere per lo meno 1.000.000 di euro. Evidentemente valuta molto poco la sua immagine ed il suo onore.nonchè quello del GAA Generali
    Ai tempi in cui l'onore contava qualcosa queste diatribe si concludevano con un duello. Non sarebbe male assistere ad un duello tra Demozzi e Cirasola.
    Evidentemente Cirasola è nato nel secolo sbagliato.

  • sandokan
    sandokan Mercoledì, 11 Novembre 2015 05:42 Link al commento

    Cirasola.....Cirasola...

  • MRI
    MRI Martedì, 10 Novembre 2015 22:44 Link al commento

    L'arroganza è una dote che molti hanno innata; molti altri la acquisiscono dallo status.
    Preferisco i primi, incolpevoli per genetica. I secondi sono invece sempre più numerosi e forti di chi hanno alle spalle proliferano essendo d'esempio per coloro i quali si agganciano al carro dei vincitori o meglio "dei più forti", vincitori di battaglie di "Pirro".
    Resta il dramma. E resta il fatto che SNA e SnaChannel hanno agito per dovere di solidarietà e non certo per "ledere" l'immagine di alcuno. Un'immagine tuttavia offuscata dalla circostanza che si provi a "sfruttare" ciò che è accaduto a beneficio di un gruppo che invece avrebbe dovuto essere al fianco della famiglia pensando che forse ciò che è accaduto al compianto Collega potrebbe capitare a tutti, certo non mi riferisco al folle gesto dettato da una evidente e insuperata depressione, ma a ciò che ad essa l'ha portato.
    Ma già a questi "non capita", sono protetti...

  • Alfonso
    Alfonso Mercoledì, 06 Maggio 2015 22:53 Link al commento

    Cirasola ma va ma va va va va ..... Insomma ancora insisti su questa amara vicenda...? Ma dove vuoi arrivare? Ma proprio non riesci a digerire gli insuccessi che hai procurato alla categoria ? Dai Cirasola va va va ....

  • Gaio
    Gaio Mercoledì, 18 Febbraio 2015 23:03 Link al commento

    Che dire.forse cirasola ha bisogno di soldi per finanziare la sua attività propagandistica dì factotum anzi grande commis dell'ania

  • Antimina Di Matteo
    Antimina Di Matteo Lunedì, 16 Febbraio 2015 23:35 Link al commento

    Grazie! Siete Speciali!

  • Claudio Demozzi
    Claudio Demozzi Venerdì, 13 Febbraio 2015 20:26 Link al commento

    Rompo il doveroso silenzio che mantengo non intervenendo, per ovvie ragioni, nei commenti degli articoli pubblicati da Snachannel, spero mi scuserete, solo per rivolgere un GRAZIE a Rosa che, con il commento sotto riportato, ha riassunto e bene espresso il sentimento condiviso da tutti coloro che hanno avuto modo di interessarsi direttamente alla vicenda e, credo, di tutti gli agenti in generale. grazie Rosa, preziosa collega ed amica.

  • Rosa Simoncini
    Rosa Simoncini Martedì, 10 Febbraio 2015 23:34 Link al commento

    Cara Antimina, Dolcissima tenera Teresa, caro fratello di Scipione, cari genitori e cari figli del caro Scipione Di Matteo.
    A volte mi chiedo dove possa arrivare la cattiveria umana ed ho pensato quindi che sia giusto chiedervi scusa, a nome di chi non pensa e non sa chiedere scusa.
    Scusate se per un anno da quel grave gesto, siete rimasti soli ed abbandonati.
    Scusate se Scipione si è sentito solo e abbandonato, forse anche incompreso dai suoi colleghi o referenti.
    Scusate se le compagnie non hanno pagato nei tempi previsti i capitali di vostro diritto.
    Scusate se le compagnie di assicurazione hanno pagato in incredibile ed immotivato ritardo, dopo più di un anno e con gli interessi ma senza chiedere scusa, purtroppo il giudice non glielo la ha imposto.
    Scusate se dopo due anni, ancora non hanno chiuso i conteggi della liquidazione dell'attività svolta per anni da Scipione.
    Scusate se per un anno, abbiamo pensato che il gruppo agenti generali ed il suo presidente , avessero fatto valere i diritti del loro iscritto e collega Scipione.
    Scusate se per dare voce e conoscenza al mondo assicurativo, della grande tragedia e delle gravi mancanze nei confronti degli eredi e solamente dopo un anno, avete dovuto sopportare attacchi volgari ed insulsi, da chi non conosce le parole comprensione e solidarietà .
    Scusate se chi ha taciuto per un anno, come il gruppo agenti generali, non ha saputo continuare a tacere ed anche se in ritardo, fare qualcosa.
    Scusate se i vostri figli cresceranno convinti che le compagnie di assicurazione non onorano i contratti ed i loro obblighi verso i clienti ed anche i loro agenti di assicurazione, che pure le rappresentano.
    Scusate se pochi sanno alzare la testa e dire VERGOGNA ad un presidente di gruppo ed a chi gli crede ancora.
    Scusate se non riusciremo a farvi chiedere scusa da chi vi ha ferito e continuato a ferire, non riuscendo a capire che è morto un uomo.
    Non siamo tutti uguali ma siamo in tanti a credere ancora nell'amore e nella solidarietà.
    Siamo ancora in molti a credere che un gruppo serve, che i colleghi sono amici e non rivali, che l'unione aiuti ad allontanare la disperazione e l'angoscia per la perdita della persona amata.
    Siamo ancora in molti a chiedervi cosa possiamo fare per aiutarvi? Per starvi vicino?
    Siamo ancora in molti a dire "Siamo qui per voi"
    Siamo tantissimi a dirvi : Ci dispiace molto, noi ci siamo e vi abbracciamo, forte. Non siete soli. Non siete più soli"
    Con profondo affetto.
    Rosa






    Inviato da iPad

  • MARZIO
    MARZIO Martedì, 10 Febbraio 2015 18:58 Link al commento

    CARA SIG.RA ANTIMINA
    PUR RINNOVANDONE IL DOLORE , LA SUA PREZIOSA TESTIMONIANZA CONTRIBUIRA' A FAR RIFLETTERE I COLLEGHI DELLE GENERALI, AZZARDO, NON "PLAGIATI DAI POTERI FORTI" ,SULLA GRAVE DERIVA ,NON SOLO MORALE,A CUI CIRASOLA VORREBBE PORTARE LA CATEGORIA ,GRAVE DERIVA DI CUI I COLLEGHI MENO ATTENTI NON HANNO ANCORA ,PURTROPPO ,PIENA CONSAPEVOLEZZA
    GRAZIE DI NUOVO

  • Mario Sardella
    Mario Sardella Martedì, 10 Febbraio 2015 12:10 Link al commento

    Mario Baldissera, illustre e stimatissimo Agente delle Assicurazioni Generali a Gallarate, Presidente del Gruppo Agenti Generali dal 1966 al 1972,associato e componente di Esecutivo Provinciale di SNA e cofondatore di UEA, certamente si rivolterà nella tomba per questa assurda ed incredibile iniziativa del Consiglio Direttivo del Gruppo Agenti Generali.

  • Antimina Di Matteo
    Antimina Di Matteo Martedì, 10 Febbraio 2015 09:51 Link al commento

    Sig. Marzio era il 16 febbraio 2014 alle ore 11.56 quando scrissi sul diario della pagina FB di sna channel questa mia riflessione ...
    "Ma quali colleghi?" ..Vorrei rappresentare, a quanti hanno preso parte alle discussioni seguite ai vari articoli pubblicati su SNACHANNEL, aventi a tema il caso di Scipione Di Matteo, ma soprattutto a quelli che hanno gridato alla strumentalizzazione, da parte di SNA, del dolore dei familiari, (...ho letto anche che la strumentalizzazione sarebbe venuta da chi con il mondo degli Agenti di Assicurazioni non ha niente a che fare.....,) il comportamento tenuto dai colleghi di mio fratello, quindi dagli Agenti con cui mio fratello ha condiviso momenti belli e difficili legati all'andamento delle rispettive realtà agenziali (..... mi è stato riferito che nelle riunioni o meeting, o altro, in cui ci si incontrava Scipione è sempre stato molto propositivo circa le azioni da proporre per difendere e tutelare la categoria degli Agenti, e, pertanto posso ritenere che Scipione era tenuto in debita considerazione dai colleghi!). Ebbene, mentre nei giorni immediatamente dopo la morte ho assistito ad una commossa rappresentazione del dolore per la perdita del "CARO, GRANDE, INSOSTITUIBILE.... COLLEGA, - c'è stato anche chi ha inscenato l'inizio di una dura lotta pur di capire cosa fosse accaduto e cosa avrebbe portato il Collega a compiere l'infatuo gesto - già nel giorno del suo funerale ( per un analisi a posteriori di ciò che ho vissuto) ho capito che quegli stessi colleghi vi hanno preso parte a modi parata (ovviamente poiché nulla viene a caso e, in quello che, a mie spese, ho imparato essere il “mondo assicurativo” vanno curate le pubbliche relazioni, quale occasione migliore per calcare il “red carpet” e poter poi raccontare di esserci stato - anche in considerazione del fatto che erano presenti manager o titolati vari). - A dirla tutta, in quel giorno, forse perché non avevo la lucidità odierna, mi sono sentita anche lusingata della affollata partecipazione. -
    Ma, poi, calato il sipario, ci fosse stato anche uno solo di quegli stessi colleghi a cercare di far luce sull'accaduto, e ancor più coloro ai quali direttamente mi sono rivolta i quali mi hanno risposto "NO COMMENT".
    E, allora di quali colleghi parliamo? chi sono i colleghi, anzi chi sono gli agenti di assicurazioni?
    Quelli che io ho conosciuto posso, senza tema di smentita, tranquillamente definirli "Servi della Gleba".
    Ebbene, mi creda, a distanza di due anni ci fosse stato uno solo di quei colleghi disposto ad ascoltarmi per capire se quanto è stato loro rappresentato dal loro GAA a modi propaganda e dalle loro Strutture corrispondesse al vero. Neppure quando, in chiaro spregio ai diritti di privacy dei figli minori il GAA ha notificato una mail a tutti gli agenti Generali d'Italia affermando di essere riuscito a far liquidare la polizza n..........., per l'importo di €.........., a favore degli eredi. Affermazione tanto lesiva dei diritti altrui quanto falsa, in quanto se liquidazione è avvenuta ciò lo si deve solo ed esclusivamente all'intervento dello SNA e del Presidente Claudio Demozzi, che personalmente scrisse alle compagnie per costituirle in mora. Pertanto, non si illuda i "Servi della Gleba" ancora una volta resteranno inermi........ in caso contrario dovrebbero avere quanto meno il coraggio di firmare i commenti pubblicati e non definirsi Agente Generali.

  • Federica
    Federica Martedì, 10 Febbraio 2015 09:49 Link al commento

    CIò che maggiormente infastidisce è la millanteria di questo personaggio, che tenta sempre di attribuirsi meriti altrui dopo aver sostenuto l'insostenibile e giustificato l'ingiustificabile.
    CCNL + CASO DI MATTEO + FONDO PENSIONE + LEGGE SULLE COLLABORAZIONI + LISTE DI COSCRIZIONE PER ANAPA = CHIUDI LA BOTTEGA E VATTENE A CASA CHE E' MEGLIO PER TUTTI

  • Marzio
    Marzio Martedì, 10 Febbraio 2015 03:49 Link al commento

    Dopo aver letto le affermazioni della sorella mi rimane difficile pensare che i colleghi delleGenerali ,di cui ho ancora stima, non prendano una posizione , perlomeno in queste particolari circostanze dimostriamo di aver interesse al bene comune , tirando fuori quell'onesta' intellettuale che distingue l'essere umano dagli animali

  • Agente Generali
    Agente Generali Lunedì, 09 Febbraio 2015 18:49 Link al commento

    L'unica causa per danni all'immagine, dovrebbe essere intentata da Generali Italia contro Vincenzo Cirasola...
    Non ho parole per questa ennesima caduta di stile...
    Auspico un intervento per evitare il peggio.

  • Giovanni dalle bande nere
    Giovanni dalle bande nere Lunedì, 09 Febbraio 2015 16:09 Link al commento

    Mi pare che Cirasola a livello di immagine, sia ormai alla canna del gas .... che aspiri profondamente e festa finita.

  • fabio
    fabio Lunedì, 09 Febbraio 2015 15:47 Link al commento

    Ma i colleghi Generali , persone e colleghi stimabili, non dicono nulla ? Sembra che non possano parlare.....

  • Antimina Di Matteo
    Antimina Di Matteo Lunedì, 09 Febbraio 2015 14:38 Link al commento

    Preliminarmente intendo rispondere al commento del sig. Renzo, in quanto nel caso specifico nessuna guerra è stata mai dichiarata a nessuno, ne da parte della famiglia Di Matteo, ne da parte dello SNA, quest'ultimo infatti anziché fare dichiarazioni di guerra è concretamente intervenuto a difesa in primis degli eredi e pertanto di tutti gli agenti, casomai dovessero trovarsi in difficoltà con le proprie mandanti. Il caso di mio fratello, può infatti, sostanzialmente inquadrarsi in una causa di scioglimento del mandato agenziale, in quanto aldilà del fatto che questa sia intervenuta per "suicidio", ciò che si è concretizzato è il caso "morte", ebbene la compagnia nel caso concreto è venuta meno a tutti gli adempimenti previsti dall'accordo ANA sul punto della riconsegna e del riconoscimento delle provvigioni. Orbene, mentre il GAA è rimasto volontariamente estraneo alle richieste di aiuto avanzate dalla famiglia, lo SNA ha posto in essere tutto quanto in suo potere per tutelare gli interessi del defunto Agente e, pertanto, degli eredi.
    Mi sia consentito anche esprimere vivo apprezzamento al sig. Francesco a cui replico unicamente suggerendo di farsi promotore tra gli agenti Generali affinché si intervenga sul proprio GAA e non restare impassibili ai comportamenti e alle azioni intraprese da questo a nome dell'intera categoria.
    In ultimo riporto tal quale il mio commento postato al link sulla pagina fb di sna channel:
    Che vergogna! All'indecenza è giunto il comportamento di chi invece di difendere un figlio del proprio gruppo tenta di speculare sulla sua morte. Ma non si era gridato, proprio da questo GAA, che lo SNA tentava di approfittare del dolore della famiglia? E poi? Cosa e successo?..... Si chiede alla Compagnia di far produrre alla vedova uno pseudo documento che possa far affermare che il ritardo nella liquidazione della polizza era dipeso dalla mancanza dello stesso, per poi poter sbandierare ai propri iscritti a mezzo mail che il GAA ha ottenuto la grande vittoria di essere riuscito a far liquidare la polizza vita da esso stesso contratta, (che nefanda bugia) ed infine si tenta di speculare sull'altrui dolore e si cita in giudizio chi veramente è stato protagonista assoluto di una battaglia assurda che aveva visto la famiglia di Scipione abbandonata a se stessa ma sopratutto abbandonata dal GAA. Allora mi chiedo perché questo stesso gruppo non ha citato anche me? Perché forse conosce i documenti in mio possesso che attestano la totale chiusura manifestatami alla mia richiesta di aiuto! E adesso cos'altro dovrò attendermi? Che le Strutture G. Che invano stanno tentando di offrirmi somme auspicano in una mia accettazione per poi citarmi per ..... Tranquilli tutti ci vediamo in Tribunale! Grazie SNA ! Per tutto quello che stai gratuitamente facendo per la mia famiglia, ma sopratutto per quello che stai facendo per Scipione.

  • ANAPA E COMPLICE CON LE COMPAGNIE
    ANAPA E COMPLICE CON LE COMPAGNIE Lunedì, 09 Febbraio 2015 14:24 Link al commento

    Renzo, se ancora non l'hai capito, Anapa difende gli interessi delle compagnie e attacca Sna proprio per indebolire gli agenti. Altrimenti perchè pensi sia sempre ostinatamente contraria alle proposte dello Sna?

  • ANDREA
    ANDREA Lunedì, 09 Febbraio 2015 11:20 Link al commento

    Paradossale, Sna interviene in favore della vedova del collega deceduto… Per aver criticato l’immobilismo del gruppo agenti generali ne riceve anche una richiesta economica per danni all’immagine… Caspita ma pensateci un pochino, questa è una vergogna assoluta!!! In primis delle compagnie, e poi per il Gaa.
    Non oso pensare se dovesse accadermi qualcosa, le pene che devono passare i miei famigliari… Sconcertante. Meno male che c’è il Sindacato Nazionale Agenti!

  • renzo
    renzo Lunedì, 09 Febbraio 2015 09:56 Link al commento

    Ma fatela finita di farvi la guerra tra di voi e, pensate veramente di fare l’interesse degli agenti.
    Anche perché mentre voi vi fate la guerra, le compagnie vane avanti come dei macini a discapito degli agenti.

Lascia un commento

ATTENZIONE :
L'IMMEDIATEZZA DELLA PUBBLICAZIONE DEI VOSTRI COMMENTI NON PERMETTE FILTRI PREVENTIVI.
UTILIZZATE QUESTO MODULO ANCHE PER SEGNALARE EVENTUALI COMMENTI INAPPROPRIATI, OFFENSIVI O GIUDICATI DIFFAMATORI IN MODO DA POTERLI INDIVIDUARE ED ELIMINARE TEMPESTIVAMENTE.
GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE.

Torna in alto

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700