Logo
Stampa questa pagina

Libere collaborazioni, l'Antitrust chiede a SNA se vi siano state a carico di agenti revoche di mandato da parte di Compagnie In evidenza

Libere collaborazioni, l'Antitrust chiede a SNA se vi siano state a carico di agenti revoche di mandato da parte di Compagnie

MILANO - Con riferimento alla delibera del 20 maggio 2014 (Provv. 24935), l'Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato ha chiesto in questi giorni a SNA se gli agenti iscritti al Sindacato abbiano ricevuto o meno specifiche comunicazioni da parte delle Compagnie coinvolte (vale a dire, Ugf, Generali, Allianz, Reale Mutua, Cattolica, Axa e Groupama). Come si ricorderà, alcune Imprese erano state oggetto di un "controllo" da parte dell'Antitrust a seguito di una serie di segnalazioni che denunciavano procedure operative contrarie alla libera attività professionale degli intermediari assicurativi, come invece sancita dalla normativa vigente. Tali Compagnie si erano impegnate ufficialmente a trasmettere note informative alle proprie rispettive reti agenziali con le quali avrebbero dovuto garantire a queste ultime - per iscritto e nei fatti - la libera possibilità di operare e di collaborare.
L'AGCM ha, inoltre, chiesto al Sindacato di conoscere se gli agenti plurimandatari iscritti a SNA siano stati fatti oggetto di eventuali revoche di mandato nel periodo compreso da giugno 2014 ad oggi: e, nel caso, anche le motivazioni addotte per tali revoche.
Un plauso all'azione dell'Antitrust è stato espresso da SNA, secondo il quale l'AGCM sta dando prova "di grandissima correttezza". "E' la dimostrazione - si aggiunge - che oggi si possono ostacolare con successo le subdole revoche che purtroppo stanno continuando a mietere tante vittime fra gli assicuratori". 
Luigi Giorgetti