Logo
Stampa questa pagina

Accordo UnipolSai-Bper, come vengono ingaggiati gli agenti? Si accende il faro del Sindacato. Lettera al Gruppo Aziendale AUA In evidenza

Accordo UnipolSai-Bper, come vengono ingaggiati gli agenti? Si accende il faro del Sindacato. Lettera al Gruppo Aziendale AUA

MILANO - Venerdi 15 maggio l'Esecutivo Nazionale Sna ha esaminato la documentazione trasmessa per la valutazione, da alcuni agenti UnipolSai iscritti al Sindacato. Si tratta dell'atto integrativo al contratto di agenzia che la compagnia UnipolSai ha proposto, nei giorni scorsi, agli agenti per la collaborazione con Sogeint (agenzia direzionale, ndr) e con Banca BPER. Molti agenti non sarebbero intenzionati a sottoscrivere l'appendice al mandato, senza prima aver ricevuto il parere del Sindacato. Sentiti anche i Legali per i doverosi approfondimenti giuridici, ne è scaturita una lettera indirizzata al Gruppo Aziendale Agenti UnipolSai AUA che, con toni pacati e con spirito costruttivo, evidenzia innanzitutto come "in astratto, quanto proposto potrebbe essere considerato favorevolmente come una nuova opportunità di lavoro e clientela per le Agenzie". Effettivamente "l'aver voluto includere gli agenti in tale prospettiva di sviluppo fa ritenere che la compagnia consideri più adatto a trattare con nuovi possibili clienti il canale agenziale, rispetto alle filiali bancarie". Tuttavia, il Sindacato aggiunge che "da una prima disamina dei testi e da quanto finora comunicato agli agenti, i nostri legali ci hanno evidenziato alcune negatività".
Sembrerebbero emergere possibili elementi anti-concorrenziali, fin dalla convenzione UnipolSai-BPER stipulata a monte, e potenziali limitazioni alla libertà imprenditoriale nell'attività distributiva agenziale.
Anche il riparto provvigionale tra l'agenzia direzionale e gli agenti, così come i rischi connessi al trattamento dei clienti agenziali eventualmente serviti dalla banca BPER e l'eventuale facoltà della compagnia di scegliere tra le agenzie aderenti quelle a cui indirizzare i clienti provenienti dalla banca, vengono inclusi tra gli aspetti meritevoli di attenzione e di approfondimento.
Il Sindacato chiede pertanto che vengano chiariti una serie di quesiti e che per dare modo al Gruppo Agenti di interloquire sui numerosi aspetti critici del documento sia richiesta una proroga temporale di almeno un mese. "Siamo certi - ha aggiunto il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi - che AUA non tarderà a farci pervenire tutte le indicazioni del caso e non mancherà di prendere nella dovuta considerazione gli aspetti critici che abbiamo segnalato. Al momento dunque il consiglio agli agenti UnipolSai è di valutare con la dovuta attenzione la proposta della compagnia e di attendere i necessari chiarimenti".
La Redazione