Menu
NOTIZIARIO SNA

NOTIZIARIO SNA

Dietro-front delle compagnie sui questionari, agenti liberi di utilizzare i propri modelli. Come Sna ha sempre sostenuto

MILANO - Sempre più compagnie ritornano sui propri passi ed accettano che gli agenti utilizzino propri questionari, da essi predisposti secondo le loro valutazioni professionali, per adempiere all’obbligo di valutazione delle richieste ed esigenze dei clienti. Come noto la normativa (art. 119/ter del CAP e art. 58 del Reg. Ivass n. 40/2018) definisce puntualmente alcune attività in capo al distributore introducendo l’obbligo di acquisire dal potenziale cliente, prima della sottoscrizione della proposta o della polizza, le informazioni utili a valutare le sue richieste ed esigenze assicurative, in base alle quali identificare il contratto adeguato. Detta attività ricade sotto la piena responsabilità dell’intermediario ed è anche per questo che Sna ha sempre sostenuto l’inaccettabilità dell’imposizione, da parte delle compagnie mandanti, di formulari e questionari da esse predisposti, tanto meno quando detti questionari risultino vincolanti e “bloccanti” per l’emissione della polizza.
Per il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi “le compagnie più corrette e lungimiranti hanno già formalizzato che nell’ambito di detti adempimenti l’agente utilizzerà questionari propri; anche Ivass ha più volte ribadito che spetta all’intermediario che entra in contatto con il cliente formulare le domande adatte e raccogliere le informazioni utili per una corretta valutazione delle sue esigenze, ma come al solito alcune compagnie faticano non poco a riconoscere agli agenti una seppur minima libertà d’azione, un minimo grado di autonomia operativa professionale. Finalmente - aggiunge Demozzi - l’aria sta cambiando ed anche grazie alla continua opera di sensibilizzazione portata avanti con determinazione dal Sindacato nazionale agenti (Sna) sempre più imprese stanno dando atto della correttezza delle nostre posizioni, riconoscendo agli agenti questo spazio di autonomia che significa anche riconoscerne il giusto livello di professionalità”.
La Redazione

Leggi tutto...

Rinnovo polizza RcProfessionale, Sna ricorda le scadenze per la comunicazione elettronica del modulo all'Ivass

MILANO - Entro il 5 febbraio ogni agente di assicurazioni è tenuto a comunicare all'Ivass l'avvenuto rinnovo della polizza di assicurazione della responsabilità civile professionale. Sna ha intanto diramato una circolare con le principali istruzioni per la corretta compilazione del modulo elettronico da utilizzare per la comunicazione. La circolare ha altresì ricordato agi agenti che hanno sottoscritto la polizza in convenzione con CGPA, riservata agli iscritti al Sindacato, che il codice della compagnia da indicare nella comunicazione è D912R. I codici sono ricavabili dalla consultazione dell'anagrafica imprese sul sito dell'Ivass.
Il modulo elettronico dovrà essere firmato digitalmente ed inviato come allegato, a mezzo PEC, all’indirizzo dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tassativamente entro il 5 febbraio prossimo.
La Redazione

Leggi tutto...

Esame di idoneità per l'iscrizione al RUI, ultimi posti disponibili ai corsi organizzati da Sna. Tutte le date, le sedi e le scadenze

MILANO - Al via il 25 gennaio 2019 i corsi di preparazione all’esame RUI organizzati da Sna per gli aspiranti agenti di assicurazione. Le sedi prescelte coprono l’intero territorio nazionale: Milano, Alessandria, Verona, Pisa, Roma, Isernia, Napoli, Pescara/Fermo, Bari, Lamezia Terme, Catania, Oristano, Bologna.
Sono ancora disponibili alcuni posti in aule che, per una precisa scelta didattica, saranno composte da un massimo di 15-20 persone. Per l’iscrizione al corso e la scelta della sede occorre collegarsi al sito internet del Sindacato, a questo link. Allo stesso indirizzo web sono disponibili tutte le informazioni pratiche sui corsi. La qualità della formazione erogata da Sna è ormai solidamente dimostrata dall’elevata percentuale di allievi che superano l’esame RUI, che è sempre stata molto più elevata rispetto alla media nazionale.
Il costo, che comprende anche la fornitura del materiale didattico, è di 1.100 euro per i figli e i collaboratori degli agenti iscritti SNA e di 1.450 euro per tutti gli altri (iva esclusa). Per chi ha già frequentato il corso del 2018 è prevista una riduzione del 20%. Il percorso di formazione si articola in 10 incontri d’aula e un incontro collettivo per la simulazione dell’esame, a Roma, il giorno prima dell’esame RUI.
Il Provvedimento Ivass n. 78, relativo alla prova d’idoneità, diramato il 30 ottobre 2018, contiene il programma dettagliato e definisce le modalità dell’iscrizione, che dovrà avvenire esclusivamente per via telematica, tramite il sito Ivass, dal 5 febbraio al 20 marzo 2019. La data dell’esame sarà comunicata entro 90 giorni dal termine delle iscrizioni mediante pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
La Redazione

Leggi tutto...

Trattamento dati dei clienti, Demozzi (Sna): "Essere titolare o contitolare non è la stessa cosa". L'esempio da seguire quello di Global Assistance SpA

MILANO - Mentre il tema della "titolarità del trattamento dei dati dei clienti" appassiona esponenti sindacali e dirigenti di compagnia, nonché Sna ed Ania che si sono rivolti più volte al Garante per ottenere chiarimenti ed indicazioni e per esporre le proprie strategie sull’argomento, alcune compagnie hanno prontamente accolto le aspettative degli Agenti, e di Sna, precisando formalmente che “per quanto riguarda il mandato agenziale con voi in essere, si ritiene che entrambe le parti (compagnia e agente, ndr) siano da qualificare come titolari autonomi del trattamenti dei dati personali. In relazione a tale ruolo invitiamo la vostra organizzazione ad adempiere agli obblighi del GDPR e ad adottare tutti gli adempimenti organizzativi e logici al fine di assicurare la massima tutela dei dati personali trattati dei nostri comuni clienti”. Così, ad esempio, la nota compagnia milanese Global Assistance SpA, da sempre all’avanguardia nel rapporto professionale con gli agenti.
Secondo il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi “non si tratta di un caso isolato! Fortunatamente diverse compagnie hanno scelto questa strada, tra le quali alcune grandi Imprese internazionali e nazionali. I colleghi possono finalmente comprendere come parlare di contitolarità sia spesso un trucco, uno stratagemma per far sottoscrivere agli agenti accordi vincolanti che limitano la piena autonomia e titolarità del trattamento dei dati dei loro clienti. Il tempo è galantuomo ed anche questa volta i venditori di fumo, gli imbonitori seriali sono stati smascherati nonostante la ampie coperture di qualche grande compagnia”.
Agenti avvisati, dunque: “Siamo titolari autonomi come più volte sostenuto dal Sindacato, salvo specifici casi nei quali l’Agente può optare per altre situazioni da pattuire, caso per caso, con le Mandanti sulla base delle specifiche necessità e ricordiamoci –rincara la dose Demozzi- che il nostro rapporto con il cliente viene prima di tutto; dobbiamo difendere questo rapporto di fedeltà con i nostri clienti prima di tutto, come sanno bene anche i Gruppi Agenti che fortunatamente sono usciti dalla confusione creata ad arte da chi tenta di far passare la contitolarità per ciò che non è, solo per assecondare la strategia dell’impresa. Il Comitato dei G.A.A. e l’Esecutivo Nazionale Sna hanno le idee chiare e faranno di tutto per consolidare la piena titolarità del trattamento dei dati dei clienti in capo agli agenti!”.
La Redazione

Leggi tutto...

Vicenda Inps a Genova, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi torna ad attaccare il leader di Anapa Vincenzo Cirasola

MILANO - Con riferimento all’editoriale del Direttore responsabile di Snachannel Roberto Bianchi, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi interviene ancora sulla vicenda legata ad alcune esternazioni attribuite al presidente Anapa, Vincenzo Cirasola. “Dopo le affermazioni di Cirasola in qualità di presidente Anapa, - scrive Demozzi - coloro che si definiscono dirigenti di tale sodalizio, secondo me, dovrebbero chiedere l’immediata rettifica di quelle dichiarazioni oppure, se Cirasola dovesse rifiutarsi di farlo come prevedibile, prendere le distanze dalla posizione del loro leader, senza tentennamenti. Diversamente - prosegue Demozzi - saremmo indotti a concludere che l’Associazione di Cirasola si schiera apertamente al fianco dell’Inps e dell’ispettorato del lavoro, contro gli agenti! E’ incredibile come la prima sentenza sfavorevole dopo una lunga serie di vittorie contro l’Istituto di previdenza, che tra l’altro non riguarda la validità del nostro CCNL ma la singola posizione contributiva di un collega agente, sia strumentalizzata da chi non si rassegna al proprio ruolo assolutamente minoritario e secondario nella rappresentanza degli agenti professionisti italiani”.
La Redazione

Leggi tutto...

Rcauto, avanza la proposta della tariffa unica nazionale per i più virtuosi. Demozzi (Sna): attenzione alle conseguenze

MILANO - Riappare l'idea di premiare con una tariffa Rcauto unica nazionale i conducenti più virtuosi, più volte espressa dal Vicepremier e Ministro per lo sviluppo economico Di Maio, uno dei cavalli di battaglia del Movimento Cinquestelle prima delle elezioni politiche. Oggi, rispondendo al question time, il Ministro per i rapporti con il Parlamento on. Riccardo Fraccaro ha confermato che sarebbe "allo studio un provvedimento" in merito.
"Si sta cercando di individuare una soluzione che possa contemperare sia l'interesse degli assicurati virtuosi ad un premio contenuto, sia delle compagnie ad individuare in un'ottica antifrode la corretta responsabilità in caso di sinistri", ha detto Fraccaro, aggiungendo che "non si ritiene giusto che chi non commette sinistri paghi tariffe più alte in ragione della propria residenza".
Proprio mentre si svolgevano i lavori parlamentari il presidente nazionale Sna Claudio Demozzi si trovava a Roma, a colloquio informale con un gruppo di Parlamentari con i quali ha affrontato proprio le prevedibili possibili conseguenze dell'eventuale applicazione di una tariffa unica nazionale Rcauto per gli automobilisti esenti da incidenti da almeno dieci anni. Demozzi ha evidenziato come gli agenti assicurativi siano i primi a subire il contraccolpo di qualsiasi variazione tariffaria, essendo il naturale anello di congiunzione tra l'industria assicurativa ed i consumatori. Da tempo il Sindacato nazionale agenti, unica rappresentanza sindacale degli agenti professionisti ad aver seguito tutta l'evoluzione della Rcauto fin dall'introduzione in Italia dell'obbligatorietà, sta confrontandosi con la Politica per valutare con la massima attenzione ogni aspetto dell'eventuale allineamento della tariffa per chi non causa incidenti da molti anni indipendentemente dalla provincia di residenza.
La Redazione

Leggi tutto...

La proposta Sna dell'Accordo Nazionale Agenti 2019 arriva sul tavolo dell'Ania. Tutti auspicano un confronto costruttivo per il bene del settore

MILANO - Il Sindacato nazionale agenti ha trasmesso ufficialmente all'Ania la piattaforma negoziale dell'Accordo Nazionale Agenti (ANA) 2019, per il rinnovo del precedente documento datato oramai 2003. L'Esecutivo Nazionale Sna, riunitosi il 12 dicembre a Milano, ha approfondito le principali tematiche oggetto della futura contrattazione con la controparte. L'auspicio è che si arrivi ad un confronto costruttivo fra imprese e Sna, sindacato al quale aderisce il 90% degli agenti iscritti ad una rappresentanza.
"Ci preme sottolineare - si legge in una nota Sna - come l'azione sia coerente con la linea politica del Sindacato e con la raccomandazione espressa all'unanimità dal Comitato dei presidenti di GAA, Organismo statutario Sna composto dalla quasi totalità dei Gruppi Aziendali Agenti".
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Rinnovata sintonia tra Sna e Gruppi aziendali agenti per un’azione comune che aumenti la forza della categoria

MILANO - La riunione del Comitato dei Gruppi Agenti Sna a Milano del 6 dicembre scorso ha confermato, semmai ve ne fosse bisogno, che i rapporti tra la rappresentanza generalista e le rappresentanze aziendali sono improntati a un rinnovato affiatamento. Naufragato infatti il tentativo maldestro di dimostrare che tra Sna e Gaa si fosse aperta una frattura insanabile e nel contempo che fosse possibile trovare una via alternativa, dimostratasi impietosamente inadeguata e peraltro abbandonata dalla quasi totalità dei Gruppi, il Presidente Nazionale Claudio Demozzi e il Presidente del Comitato Dario Piana hanno saputo ricreare un clima di piena collaborazione tra le due componenti del sindacalismo assicurativo italiano.
Prova ne è la delibera scaturita dall’incontro milanese incentrata sui due temi al centro delle trattative per il rinnovo degli accordi integrativi che numerosi Gruppi agenti stanno portando avanti con le rispettive mandanti.
Da un lato è stato stabilito di promuovere ogni iniziativa utile ad affermare lo stato dell’agente quale titolare del trattamento dei dati della clientela, così come previsto dal GDPR e ribadito di recente dal Garante della Protezione dei Dati Personali. Dall’altro i Presidenti di Gaa si sono impegnati a rimandare al mittente i tentativi delle mandanti di trattare sul piano aziendale temi collettivi di portata generalista rientranti nell’Accordo Nazionale Agenti Imprese.
Due decisioni adottate all’unanimità a testimonianza della rigenerata compattezza della categoria che fa bene a tutti gli agenti e che pone l’industria assicurativa nella condizione di prendere atto della necessità di trattare con lo Sna il rinnovo dell’Ana 2003 o almeno degli istituti, in esso contenuti, che non tengono il passo con le disposizioni legislative, normative e regolamentari nel frattempo intervenute.
Dario Piana ha dichiarato al termine dei lavori che considera “il dibattito svolto dai Presidenti di Gruppo molto costruttivo e di elevato profilo politico. Non c’è dubbio che stiamo vivendo una stagione di grande sinergia con lo Sna e questo ci spinge a pensare che possano cessare una volta per tutte le fughe in avanti verso orizzonti che puntualmente si rivelano più favorevoli alle imprese che non agli agenti. È infatti dannoso trattare tematiche come la Idd e la distribuzione assicurativa in generale che sono di interesse collettivo su tanti tavoli quante sono le trattative aziendali, con il rischio che taluni di essi si concludano con accordi integrativi dannosi per gli agenti. Meglio è che Sna e Comitato dei Gaa stabiliscano le linee guida sulle questioni di rilievo generalista e che tutti si muovano in modo coerente, godendo della forza derivante dalla scelta di sostenere in modo compatto identiche posizioni sindacali”.
Roberto Bianchi

Delibera Comitato dei Gruppi Agenti SNA
Il Comitato Gruppi Agenti SNA, riunito a Milano in data 6 dicembre 2018, ascoltate le Relazioni del Presidente del Comitato GAA, Dario PIANA e le indicazioni espresse dal Presidente SNA,
Claudio DEMOZZI, ha manifestato preoccupazione per le indicazioni diramate da alcune Imprese di assicurazione sulla gestione Dati della clientela, come previsto dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati GDPR (UE) 2016/679, in vigore dal 25 maggio 2018. A tal proposito il Comitato dei GAA, nel condividere e apprezzare quanto è emerso dal Dibattito, nonché le indicazioni fornite dal Garante della Protezione Dati Personali, approva all’Unanimità di individuare l’Agente imprenditore, come soggetto Titolare dei Dati della clientela, come previsto dal citato GDPR e di promuovere ogni iniziativa ad affermare tale stato.
Inoltre, ascoltate le informazioni e indicazioni pervenute da alcuni Gruppi Agenti, in merito al rinnovo dell’ANA 2003, approva all’Unanimità di respingere e precludere i tentativi delle Imprese, di trattare con i Gruppi Agenti i temi collettivi di valenza nazionale di cui all’ANA 2003 e di impegnare lo SNA a definire con ANIA il rinnovo dell’Accordo Nazionale di Categoria.
Invita, conseguentemente, tutti i Presidenti di Gruppo a sensibilizzare ed agire nei confronti degli Iscritti ai GAA e degli Amministratori Delegati delle rispettive Compagnie su quanto sopra Deliberato dal Comitato dei GAA.

Leggi tutto...

Gli auguri del Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi: "Buon 2019! Sarà un anno straordinario per noi. L'anno del Centenario"

MILANO - Il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi e tutto l'Esecutivo Nazionale hanno formulato i migliori auguri di Buon 2019 ai dirigenti sindacali, a tutti gli iscritti e alle rispettive famiglie, nel corso dell'incontro di fine anno con il personale dipendente Sna. Un momento conviviale in cui si è rinnovata la fiducia nei confronti di coloro che garantiscono - nella quotidianità - impegno e servizio in favore degli iscritti (e non solo). Demozzi ha lodato lo staff storico, salutando le nuove leve che dal 2019 entreranno a far parte della grande famiglia Sna. "Il 2019 - ha affermato il Presidente nazionale - sarà un anno straordinario per noi, sarà l'anno del Centenario, un appuntamento memorabile per il Sindacato e per tutta la categoria".
La Redazione

Leggi tutto...

Sna, riunito a Milano il Consiglio Direttivo. Presenti i Coordinatori regionali del Sindacato. Sostegno alla linea politica del Presidente nazionale Demozzi

MILANO - Si è riunito questa mattina (11 dicembre, ndr) a Milano, presso la sede storica di Sna, il Consiglio Direttivo composto da tutti i coordinatori regionali del Sindacato. L'importante Organo statutario con funzioni di controllo sull'operato dell'Esecutivo Nazionale, ha espresso all'unanimità sincero apprezzamento per l'opera svolta dal Presidente nazionale Claudio Demozzi e dall'EN, confermando la piena coerenza politico-sindacale del vertice sindacale con il programma deliberato dal Congresso.
Il Consiglio, presieduto da Giuseppe Giardinella (coordinatore regionale Sicilia) ha fornito altresì alcuni suggerimenti per rendere ancora più efficacie la strategia sindacale esprimendo apprezzamento per l'attività istituzionale e diplomatica svolta con determinazione. Sul piano dell'Accordo Nazionale Agenti-Imprese, il Consiglio Direttivo appoggia l'iniziativa legislativa del sen. de Bertoldi auspicando ulteriori interventi normativi che possano rafforzare la figura professionale degli agenti. Al termine dei lavori il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi ha inteso ringraziare, uno per uno, i coordinatori regionali per la disponibilità dimostrata e per l'opera svolta al servizio del Sindacato e della categoria agenziale.
La Redazione

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700