Menu
INTERNAZIONALE

INTERNAZIONALE

Svizzera, si scontrano una Bugatti Chiron ed una Porsche 911. La Polizia cantonale stima danni record per 3,5 mln/€

MILANO - E' forse il risarcimento danni auto più oneroso del 2020. Il record è stato stabilito sul Passo del San Gottardo nella zona di Gamsboden, in Svizzera. qualche ora fa. Un incidente stradale che ha visto coinvolti quattro mezzi fra i quali una Bugatti Chiron e una Porsche 911. Secondo la ricostruzione della Polizia cantonale elvetica, l'uomo alla guida della Bugatti avrebbe tentato un sorpasso azzardato di un camper che - in salita - procedeva lentamente. Da qui la reazione del conducente della Porsche il quale, a sua volta, avrebbe invaso la corsia di sinistra senza accorgersi del sopraggiungere dell'altra supercar. Va ricordato che la Bugatti, con i suoi 2,4 secondi, è probabilmente la vettura con maggiore accelerazione da 0 a 100 km/h al mondo; può raggiungere, inoltre, la velocità massima di 490 km/h, quasi il doppio di quanto necessario ad un aereo di linea per il decollo.
La Polizia svizzera ha stimato intanto in 3,7 milioni di franchi (3,5 milioni di euro, ndr) i danni provocati dal proprietario della Bugatti.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Psicosi da coronavirus, sul mercato la prima polizza assicurativa. Un business mondiale da oltre un miliardo di clienti potenziali

MILANO - Con il diffondersi del contagio su scala mondiale del coronavirus alcune compagnie di assicurazioni hanno iniziato a studiare prodotti e coperture. La thailandese Tqm, in collaborazione con Bangkok Insurance, ha lanciato in queste ore una polizza a basso costo (premio da una decina di euro) che garantisce un indennizzo di 1.500 euro a quanti dovesse contrarre la malattia. Secondo i vertici della compagnia il prodotto avrebbe come obiettivo quello di "alleviare in parte la psicosi oramai diffusa su tutto il territorio". Secondo stime prudenziali, solamente in Asia entro l'anno potrebbero essere aggrediti dal coronavirus non meno di 10-15 milioni di individui.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Great Lakes Reinsurance Limited, ennesimo caso di polizze Rcauto contraffatte in Italia. L'Ivass invita tutti alla massima attenzione

MILANO - L'Ivass consiglia ai consumatori di porre la massima attenzione ai tagliandi assicurativi Rcauto della compagnia britannica Great Lakes Reinsurance Limited, ennesimo caso di polizze Rcauto contraffatte nel nostro Paese.
Oltre al sempre più preoccupante fenomeno delle vetture che circolano senza copertura (pare siano più di quattro milioni, ndr), si diffonde a macchia d'olio il "virus" delle assicurazioni fantasma, specie acquistate via internet. Entrambi sono concausa del costo elevato della garanzia Rcauto in Italia.
L'ultimo caso segnalato all'Ivass riguarda polizze Rcauto false, intestate alla società "Great Lakes Reinsurance (UK) Limited". Va ricordato che circolare con una polizza contraffatta, non comporta soltanto per il contraente l'insussistenza della copertura assicurativa, con gli eventuali rischi collegati alla possibilità di incorrere in un incidente, ma anche lo svolgimento di un'attività non consentita dalle norme che regolano il mercato da parte degli intermediari. La compagnia britannica Great Lakes Reins. (UK) Ltd è rappresentata in Italia, secondo quanto risulta al Registro Unico degli Intermediari (RUI) dall'intermediario Prima Assicurazioni Spa, con sede a Milano. Quest'ultimo, è bene precisarlo, risulterebbe del tutto estraneo al fenomeno della diffusione di contrassegni Great Lakes contraffatti.
La Redazione

Leggi tutto...

Il broker AEC Wholsale Group fondato da Fabrizio Callarà passa di mano. La CEH guidata da Stephen Spano nuovo proprietario

MILANO - E' di queste ore l'ufficializzazione del passaggio societario del broker AEC Wholsale Group. La compagine, fondata da Fabrizio Callarà, è stata acquisita da CEH (Coverys European Holdings), piattaforma e network di managing general agents, specializzato nel business delle professional lines. Callarà - si legge in una nota della società - "proseguirà a gestire il business insieme al suo team, con la collaborazione della nuova capogruppo". Il marchio AEC resterà pienamente attivo.
CEH è guidata da Stephen Spano.
AEC - come si ricorderà - ebbe a stringere con il Sindacato nazionale agenti di assicurazione una proficua collaborazione da cui nacque in Italia una rete commerciale molto vasta. "Evidentemente - sottolinea il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi -  il mercato italiano risulta interessante per gli investitori stranieri più attenti. Certo, rimane da chiedersi perché le compagnie più importanti che operano in Italia abbiano abbandonato rami tanto interessanti come ad esempio la RcMedica e la RcProfessional".
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Vetture elettriche e a guida autonoma, la casa automobilistica Tesla lancia proprie polizze Rcauto. Nel 2020 al via le flotte di taxi-robot

MILANO - L'imprenditore americano Elon Musk, produttore delle vetture elettriche e a guida autonoma "Tesla", si lancia nel mercato assicurativo. L'operazione punta a ridurre il costo delle polizze Rcauto di un 30% rispetto alle tariffe applicate dal mercato americano. Per il momento l'operazione è limitata alla clientela californiana. Secondo la tabella di marcia entro il 2020 saranno offerte assicurazioni Tesla anche nel resto del mondo. Il tutto in vista della messa su strada della prima flotta di auto elettriche a guida autonoma per il servizio di taxi. 
Uno dei maggiori ostacoli alla diffusione dei modelli Tesla si è dimostrato in questi anni quello legato alle coperture in caso di sinistro. La quasi unanimità delle compagnie ha infatti aumentato a dismisura l'ammontare dei premi assicurativi in capo ai proprietari di vetture Tesla.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Assicurazioni, i cittadini europei preferiscono gli agenti tradizionali alle compagnie online. Lo studio del colosso americano Oliver Wyman

MILANO - La società di consulenza globale Oliver Wyman ha commissionato in questi giorni uno studio per conoscere l'orientamento commerciale dei consumatori in Europa in ambito assicurativo. Oltre 5.000 gli intervistati, distribuiti in Italia, Gran Bretagna, Spagna, Francia e Germania. L'esito è apparso ad alcuni sorprendente: gli Europei preferiscono le reti tradizionali, quelle degli agenti in carne ed ossa, rispetto agli intermediari online. L'analisi rivela come gli agenti avrebbero oggi la grande opportunità di riconquistare la clientela perduta in questi anni a vantaggio dei cosiddetti "intermediari insurtech".
Berlino conquista il primo posto in tale tendenza, con il 71% degli intervistati che si dice soddisfatto della consulenza degli agenti tradizionali; a ruota, gli Inglesi con un 69%. Fra il 56 ed il 58% si posizionano rispettivamente Spagna e Francia, mentre in Italia il dato sfiora la metà del dato complessivo.
La Oliver Wyman è una società con sede a New York City. Vanta oltre 60 uffici in 27 Paesi e impiega oltre 4.500 professionisti.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Stati Uniti, boom di polizze contro il rapimento degli alieni. Business colossale da centinaia di milioni di dollari all'anno

MILANO - In Italia il prodotto assicurativo non esiste (almeno fino ad oggi) e un possibile rapimento da parte degli alieni fa sorridere. Negli Stati Uniti invece numerose compagnie hanno studiato il fenomeno e hanno pensato bene di sviluppare un business attorno alla paura dell'invasione extraterrestre. Le cifre d'affari sono colossali, stimate in alcune centinaia di milioni di dollari. La polizza mediamente viene venduta negli Usa fra i 25 ed i 50 dollari l'anno e la copertura in caso di sinistro (rapimento dimostrato) raggiunge i 10 milioni di dollari.
Sono centinaia di migliaia le persone che sono corse negli ultimi mesi nelle agenzie di assicurazioni americane. In una cittadina della Florida, Altamonte Springs (44.000 abitanti) si è stabilito il record: oltre il 15% degli abitanti, pari a quasi la metà delle famiglie, ha acquistato la polizza contro i rapimenti alieni. La performance migliore è stata realizzata dall'agente Mike St Lawrence. L'uomo ha organizzato una serie di incontri con la clientela, il più importante dei quali non distante dalla famigerata Area 51 in Nevada.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

L'Ivass segnala la vendita di polizze fideiussorie contraffatte intestate alla China Taiping Insurance Co Ltd con sede a Londra

MILANO - Dopo la segnalazione di decine di nuovi siti internet irregolari, è di queste ore il comunicato dell'Ivass con il quale l'Istituto di vigilanza denuncia la commercializzazione in Italia di polizze fideiussorie contraffatte intestate a China Taiping Insurance Co Ltd, società con sede legale nel Regno Unito, che sia pur abilitata ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi (senza una sede stabile) in alcuni rami danni, tra cui il ramo cauzioni, ha informato "di aver sospeso la sottoscrizione di nuovi rischi in Italia".
La vicenda, in verità, non è nuova: il 4 aprile e il 25 luglio 2016 venivano rilevate vendite di polizze contraffatte sempre riferite alla medesima compagnia.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Zurich Assicurazioni, al Ceo Mario Greco un maxi stipendio (+ bonus) da 10 milioni di euro. In crescita rispetto all'anno precedente

MILANO - Ha fatto scalpore la notizie, diffusa dai canali svizzeri, secondo la quale il Ceo di Zurich, Mario Greco, avrebbe percepito dalla compagnia un maxi compenso pari a 10 milioni di euro. Un importo in crescita rispetto a quello del 2017. Oltre allo stipendio pari a 1,6 milioni di franchi svizzeri, Greco ha ottenuto altri 3 milioni di bonus e 3,6 milioni di azioni. Oltre a questo, il Ceo riceverà titoli per un programma di remunerazione a lungo termine.
Numeri importanti anche per gli altri membri direzionali: l'insieme dei manager ha ricevuto un totale di 49,2 milioni di franchi svizzeri (circa 47 milioni di euro), importo in aumento del 6% su base annua, con un incremento sia dello stipendio base che di quello variabile. A livello di consiglio d'amministrazione, il presidente Michel Liès ha ottenuto un onorario di 1,3 milioni di franchi (un milione di euro circa).
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Gran Bretagna, grazie alle polizze con scatola nera il numero di feriti e morti tra i neopatentati crollato del 35% (dal 2011 ad oggi)

MILANO - Secondo l’indagine condotta in Gran Bretagna da LexisNexis Risk Solutions, presentata durante la "Settimana della Sicurezza Stradale 2018", il numero di lesioni gravi e decessi collegati agli incidenti sulle strade per i neopatentati, cioè i giovani di età compresa fra i 17 ed i 19 anni, si è ridotto di ben il 35% dal 2011 al 2017.
Secondo la società che ha svolto l’indagine, questo dato così positivo è strettamente collegato alla diffusione dei dispositivi telematici correlati alle polizze assicurative sulle auto: 4 giovani conducenti su 5, infatti, hanno sottoscritto questo tipo di contratti. In termini numerici, si è passati dai 18.529 ragazzi uccisi o gravemente feriti nel 2011 agli 11.984 del 2017; nell’arco temporale in esame, le polizze che comprendono la scatola nera sono più che decuplicate: da 90.000 a 975.000. Un dato tanto più rilevante se si considera che dal 2011 al 2016 il numero dei veicoli circolanti è aumentato del 10% ed il rilascio di patenti dal 2012 è incrementato del 7%. Secondo le stime del Governo, gli incidenti stradali costano all'economia britannica oltre 16,3 miliardi di sterline all'anno.
Le black box, dunque, avrebbero avuto un impatto positivo sulla sicurezza stradale maggiore rispetto a qualsiasi altra iniziativa precedentemente adottata per ridurre gli incidenti ed il motivo – ha dichiarato il Direttore dell’area Global Telematics Graham Gordon – è che “sebbene i giovani conducenti restino i guidatori più rischiosi, il settore assicurativo merita un grande credito per aver sviluppato polizze che incoraggiano una guida più sicura, con tariffe che premiano i neopatentati in base al loro comportamento sulla strada”. Nel Regno Unito, dal 2013 ad oggi, i costi dell’offerta telematica da parte delle imprese assicurative si sono dimezzati e le tariffe per questo tipo di polizze sono spesso quelle più attraenti e competitive per i consumatori. È la prima volta che, in Gran Bretagna, viene effettuata una ricerca tesa ad effettuare una correlazione di questo tipo.
Alessandra Schofield

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700