Menu
CONVEGNI E CONGRESSI

CONVEGNI E CONGRESSI

Corso di aggiornamento professionale organizzato dalla sezione Provinciale Sna di Siena e dal Coordinamento Regionale Toscana del Sindacato

MILANO - La sezione Provinciale senese Sna ha organizzato giovedì 6 dicembre, in collaborazione con il Coordinamento regionale toscano del Sindacato, un corso di aggiornamento dedicato alla regole applicative della nuova Direttiva Europea sulla distribuzione assicurativa al quale hanno partecipato oltre 70 colleghi che hanno espresso unanime apprezzamento verso il format dell’evento e i contenuti erogati da Francesco Netti, titolare della K Partners, società specializzata in compliance delle agenzie rispetto agli adempimenti Ivass e in assistenza sulle collaborazioni tra intermediari.
Il Presidente della Sezione di Siena e Vice Coordinatore regionale della Toscana Franco Domenico Staglianò, al termine dei lavori ha dichiarato a Radio Are, AntennaRadioEsse, che “l’evento è il frutto della sinergia con la Confcommercio di Siena nella persona del Direttore Daniele Pracchia e con Cristina Petri Direttrice della S.A.I.TER., Agenzia formativa dell’Associazione commercianti stessa e ha come obiettivo quello di fare il punto della situazione, con gli agenti iscritti e i non iscritti allo Sna, sui temi più sentiti dalla categoria a due mesi dall’entrata in vigore della nuova normativa europea”.
“Quest’azione combinata dimostra - ha aggiunto Marco Del Medico, Coordinatore regionale della Toscana e Presidente della Provinciale di Firenze - come, al di là della distanza che ancora separa le rappresentanze nazionali di Sna e Confcommercio, l’operato dei singoli dirigenti locali riesca a mantenere accesa una luce sul rapporto storico che ha unito nel passato l’associazione di categoria degli agenti e la Confederazione delle imprese commerciali e professionali”.
Il focus dell’incontro è stato puntato dall’ing. Netti sulla conformità riguardante le questioni cruciali della vita agenziale tra cui l’autonoma titolarità degli agenti nella gestione delle informazioni fornite dalla clientela, la proprietà industriale delle banche dati e la consulenza remunerata. Non c’è dubbio infatti che la conoscenza sia l’unica bussola in grado di orientare le scelte degli agenti in un momento nel quale taluni Gruppi Agenti sembrano cedere alle pressioni delle mandanti che cercano di sfruttare le norme contenute nella IDD per disintermediare il mercato assicurativo italiano e per marginalizzare il ruolo degli agenti.
Durante la mattinata il Coordinatore e il Vice Coordinatore regionali dello Sna hanno recato il loro saluto all’incontro con la stampa, ripreso da Canale3, durante il quale sono stati presentati i risultati conseguiti da S.A.I.TER. con Welcome to Workplace, un percorso di inserimento lavorativo per receptionist finanziato dalla Comunità Europea. Risultati sicuramente lusinghieri, visto che oltre il 60% dei partecipanti è stato assunto, al termine dei 10 mesi di corso, dalle aziende turistiche senesi mediante contratti lavorativi di vario genere. Non sarebbe male pensare di unire le forze di Sna con quelle dell’Agenzia formativa di Confcommercio per realizzare una serie di analoghe esperienze formative finalizzate alla creazione di figure innovative, magari condivise contemporaneamente da più agenzie operanti nello stesso territorio in modo da poterne sopportare il peso economico, come esperti digitali, responsabili marketing, web designer, coordinatori d’immagine, comunicatori, formatori, archivisti, non presenti nel mercato del lavoro con la specifica specializzazione in materia assicurativa, ma di cui gli agenti avrebbero un grande bisogno per migliorare la rappresentazione esterna dell’agente e della sua agenzia, ma anche per favorire la crescita professionale della struttura interna.
Roberto Bianchi


UN MOMENTO DEI LAVORI

Leggi tutto...

Convegno a Modena organizzato dalla locale sezione Provinciale Sna. Demozzi: Poniamo fine all’auto-disintermediazione messa in atto per compiacere le mandanti

MILANO - Gli agenti negli anni hanno perso pezzi di diritti fondamentali senza quasi accorgersene e le compagnie sono state così abili da mutare nel tempo le tutele degli agenti in doveri a vantaggio esclusivo delle rispettive mandanti. Questo in estrema sintesi il pensiero espresso dal Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi nel corso del suo coinvolgente intervento tenuto al Convegno organizzato ieri (4 dicembre, ndr) dal Presidente Provinciale Sna di Modena Gaetano Vicinanza e dalla sua squadra nell’antica residenza nobiliare di Villa Campori. “Come tutti perdo i pezzi piano piano, c’è di buono che ragiono molto bene, ora ci ho praticamente un gran testone e un testicolo per la riproduzione” diceva il triste refren della canzone che preconizzava un futuro tecnologico nel quale il corpo si sarebbe ridotto all’essenziale per pensare e per garantire la sopravvivenza della specie. Al pari “gli agenti si sono viste amputare, una dopo l’altra, molte delle conquiste ottenute dai padri fondatori del sindacalismo assicurativo ed è giunto il momento di dire basta”, ha detto Demozzi in un passaggio molto incisivo del suo intervento.
Visti i risultati, dimezzamento delle provvigioni medie in trent’anni, trasformazione del diritto di esclusiva a tutela degli agenti in obbligo di esclusiva a favore delle compagnie che torna sotto mentite spoglie anche dopo le lenzuolate di Bersani e dopo le rassicurazioni fatte dalle imprese principali del mercato italiano all’Antitrust, incasso diretto dei premi sui conti di compagnia mediante l’utilizzo dei pos direzionali e della mensilizzazione dei premi, rinuncia alla titolarità autonoma e contestuale accettazione della contitolarità nella gestione dei dati della clientela, risulta evidente la capacità dell’industria assicurativa nel persuadere gli agenti, o meglio talune delle loro rappresentanze aziendali, ad auto-dintermediarsi sull’altare delle “buone relazioni industriali”, degli “equilibri di sistema” e di analoghe amenità con le quali i soliti “amici degli amici” ci hanno riempito la testa.
“Non riuscendo a marginalizzarli, dal momento che il canale agenziale intermedia ancora oggi oltre i tre quarti della raccolta danni e il 90% di quella auto a dispetto degli investimenti stellari effettuati per promuovere le dirette e i canali alternativi – ha aggiunto il Presidente Demozzi - le imprese sono riuscite a convincere gli agenti a suicidarsi”, per “senso di responsabilità” e in nome dell’”interesse condiviso”. Ecco quindi che l’auspicata approvazione del Disegno di Legge presentato lo scorso mese dal Sen. Andrea de Bertoldi imperniato sulla validità erga omnes degli accordi collettivi nazionali, la rescindibilità annuale dei contratti, l’obbligo di preavviso di sei mesi in capo alle compagnie nel caso di revoca e soprattutto l’estensione del divieto di esclusiva al ramo vita e a tutti gli intermediari, finirebbe per difendere gli agenti dalla loro inspiegabile tendenza all’autolesionismo.
Interessante come sempre l’esposizione della Vice presidente vicaria Sna Elena Dragoni sul CCNL Sna 2018 e sugli istituti ad esso collegati, con particolare riguardo al welfare integrativo concordato con le sigle sindacali a favore dei dipendenti e contenuto nel nuovo normativo. Un cenno infine all’ambizioso progetto Kda (Kit Digital Agency) presentato dagli ideatori Angela Occhipinti Componente dell’Esecutivo Nazionale Sna che ne ha tracciato i perimetri politici e strategici, Angelo Ottaviani titolare della Nimaja Consulting al quale è assegnato il compito di curare la compliance di agenzia in tema di gestione dei dati della clientela, Franco Pittori dell’azienda Nuovi Soci che si occupa dei siti internet, della presenza sui social e delle app di agenzia, Alessandro Centonze di Aby Broker che mette a disposizione il multipreventivatore utile a ricercare sul mercato le migliori offerte nel ramo auto e nei rami danni, oltreché ad alimentare il gestionale dell’agente con i dati provenienti dalla clientela. Finalmente una piattaforma multifunzionale targata Sna, di proprietà dell’agente, capace di contribuire all’acquisizione di maggiore autonomia dell’agenzia dai sistemi tecnologici delle imprese mandanti.
Roberto Bianchi

Leggi tutto...

Assemblea straordinaria del Gruppo Agenti Cattolica Duomo Unione. Danilo Battaglia: distribuzione assicurativa rivoluzionata dall'IDD

MILANO - Il Gruppo Agenti Cattolica Duomo Unione si è riunito venerdì scorso 30 novembre in Assemblea Straordinaria a Casalecchio di Reno allo scopo di sviluppare un confronto collettivo sui temi salienti che riguardano la vita agenziale alla luce della nuova Direttiva Europea. Alla domanda sulle motivazioni alle quali si deve la scelta di chiamare a raccolta i colleghi anziché utilizzare i consueti canali delle comunicazioni istituzionali e dell’aggiornamento professionale, il Presidente Danilo Battaglia ci ha risposto che “la distribuzione assicurativa risulta rivoluzionata dalle norme introdotte dalla IDD e questo ci ha indotti a scegliere la modalità che meglio consente di coinvolgere direttamente gli iscritti e cioè l’Assemblea nazionale. Tutti hanno partecipato a corsi di formazione e hanno letto fiumi di circolari aziendali, ma niente come il confronto diretto con il gruppo dirigente, il Sindacato e gli esperti del settore può garantire la messa a punto delle risposte più efficaci alle esigenze delle agenzie”.
Una decisione evidentemente corretta, stando al numero di agenti Cattolica - un folto gruppo dei quali iscritti ad altri Gruppi agenti - che hanno raccolto l’invito di partecipare ai lavori e stando soprattutto all’entusiasmo con il quale tutti hanno animato il dibattito. La chiusura dei lavori è stata infatti procrastinata per tre volte, tanto che gli ultimi agenti hanno lasciato la sala convegni dell’Hotel Calzavecchio oltre le ore 20,30. “Non avevo dubbi sull’elevata adesione degli iscritti Gaa – ha detto Battaglia al termine - ma niente è più incoraggiante per chi come me svolge la propria attività volontaristica a favore della categoria, che ricevere una conferma così eloquente, da parte della base, che la direzione intrapresa dal gruppo dirigente è quella giusta”.
Nella relazione introduttiva il Presidente ha presentare i temi all’ordine del giorno, dal GDPR che è stato successivamente trattato con la consueta competenza dal consulente convenzionato Angelo Ottaviani di Nimaja Consulting, alla IDD per quanto riguarda gli obblighi di comportamento in capo a tutti gli intermediari e la consulenza remunerata, al POG cui è affidato il compito di definire le regole e i processi per la creazione-distribuzione dei prodotti. Uno spazio specifico è stato riservato e non poteva essere altrimenti, al complesso Accordo di Sistema, siglato da poco dalle cinque rappresentanze Gaa con Cattolica, in vigore dal 1 gennaio 2019, data che Battaglia considera “un momento rilevante delle relazioni industriali con la compagnia, ma di partenza del negoziato aziendale specialmente per ciò che riguarda gli effetti del piano economico delle agenzie e la verifica della coerente applicazione del nuovo indicatore di redditività denominato ISRA, ad evitare eventuali impatti negativi sul conto economico delle agenzie”.
È evidente che la coerenza di Danilo Battaglia e della sua Giunta, con la linea politica tenuta da Sna contribuisce nella ricerca di soluzioni alle questioni fondamentali che interessano il settore assicurativo e in particolare gli agenti Cattolica in quanto ricadenti nel perimetro delle trattative di 2° livello con la mandante. A proposito di Sna, un cenno speciale merita la vera e propria lectio magistralis tenuta dal Presidente nazionale Claudio Demozzi il quale, dopo essersi complimentato con Battaglia e il suo Gruppo dirigente per il lavoro fin qui svolto con passione e sempre nell’interesse dei colleghi, nel suo intervento ha fatto uno straordinario excursus giuridico e normativo, a partire dalla sigla del cd. Concordato Brambilla siglato nel 1920 dalle rappresentanze degli agenti e le imprese, fino al Disegno di Legge presentato nel mese di ottobre di quest’anno dal Sen. Andrea de Bertoldi sul ruolo dell’agente di assicurazione e sul valore di legge degli accordi nazionali vigenti. Gli applausi scrosciati più volte dalla platea valgono più di tante inutili parole a proposito del seguito popolare di cui gode Demozzi e dell’apprezzamento diffuso riservato alla strategia portata avanti dallo Sna rispetto alle regole poste in essere dalla nuova Direttiva Europea e al futuro del mercato assicurativo italiano.
La strada giusta per tutelare gli interessi e i diritti della categoria è stata tracciata con chiarezza e perdere la bussola non è più consentito ad alcuno: ora è i momento della consapevolezza e della coesione.
Roberto Bianchi

Leggi tutto...

Quando sindacato fa rima con solidarietà. Convegno a Latina organizzato dalla locale sezione Provinciale e dal Coordinamento Regionale Sna del Lazio

MILANO - Il ricordo del convegno “Consulenti o Distributori, la nuova frontiera degli agenti di assicurazione”, organizzato ieri (28 novembre, ndr) in modo impeccabile dai colleghi della sezione Provinciale di Latina e del Coordinamento Regionale del Lazio presso la sala riunioni del Museo ornitologico del Borgo di Fogliano nel Parco Nazionale del Circeo rimarrà a lungo, ne sono verto, nel cuore dei partecipanti. Si è trattato della sintesi ideale tra natura, l’area lacustre famosa da secoli in quanto luogo ideale di sosta per numerose specie migratorie che ha ospitato in via straordinaria l’evento, solidarietà, le recitazioni in costume storico e il servizio al buffet affidati ai giovani protagonisti delle attività di integrazione socio-lavorativa che l’associazione Diaphorà realizza a favore delle persone disabili, passione sindacale, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi che in diversi passaggi del suo intervento dedicato alla IDD, al Regolamento 40 Ivass e al disegno di Legge de Bertoldi sul ruolo dell’agente, ha fatto vibrare di emozione la gremita platea.
Come sottolineato dalla Vice Presidente Vicaria Elena Dragoni prima di esporre con la consueta abilità il tema riguardante il CCNL Sna 2018 e l’ente bilaterale Ebisep, fare del bene non è soltanto un sollievo per coloro che lo ricevono, ma anche un beneficio per la nostra stessa coscienza. Infondo, chi meglio di un sindacalista che si impegna a favore della categoria può capire il senso profondo della solidarietà? La stessa riservata dai volontari di Diaphorà ai giovani diversamente abili che hanno dimostrato la loro speciale abilità impersonando il ruolo di Papa Bonifacio VIII e della nobildonna inglese abitante della villa di proprietà della famiglia Caetani e provvedendo alla somministrazione di cibi e bevande ai tavoli della colazione riservata ai partecipanti.
Solidale è anche il Fondo Pensione Agenti che sta chiudendo il terzo bilancio consecutivo in largo utile di esercizio e in perfetto equilibrio prospettica proiettato ai prossimi 40 anni. Della pensione integrativa della categoria ha parlato diffusamente il Presidente Francesco Libutti, informando i presenti che il tempo ha dato ragione a Sna quando sosteneva che il Fpa aveva un futuro a dispetto dell’azione demolitoria svolta dell’associazione minoritaria che invece lo dava per decotto e quindi da eliminare al più presto. Al di là dei dati finanziari ciò che rassicura maggiormente gli attuali amministratori è soprattutto la constatazione che la paventata fuga dal Fondo non si è consumata e che più del 97% degli iscritti ha proseguito i propri versamenti, costringendo le rispettive mandanti a fare altrettanto.
E per rimanere sul tema della solidarietà, il vero e proprio fil ruoge dell’incontro, merita una citazione particolare anche la cerimonia di consegna del contributo, derivante dal fondo costituito dagli iscritti presso lo Sna, concesso a tre colleghi laziali che hanno subito danni materiali a seguito del sisma accanitosi sulle Regioni del Centro Italia. Un gesto simbolico, di elevato profilo associativo, che da solo meriterebbe di appartenere alla grande famiglia Sna. Cosa aggiungere se non un ringraziamento sincero al Presidente Provinciale Paolo Maria Magli, al Coordinatore Regionale Giuseppe Di Mauro, ai tanti Presidenti Provinciali presenti a Fogliano, al Presidente di Diaphora Bruno Mucci, al Sindaco di Latina Damiano Coletta, per avere reso possibile un avvenimento di così elevata suggestione emotiva che mi ha commosso, facendomi sentire fortunato di avervi preso parte.
Roberto Bianchi

Leggi tutto...

Ragusa, giornata formativa organizzata dalla locale sezione Provinciale Sna. Soddisfazione della Presidente Angela Occhipinti

MILANO - Si è conclusa ieri (27 novembre, ndr) con una bella foto di gruppo la giornata formativa a Ragusa organizzata dalla locale sezione Provinciale Sna. La Presidente Angela Occhipinti ha espresso grande soddisfazione per i contenuti dell'intervento di Domenico Fumagalli, storico consulente del Sindacato il quale ha fatto il punto sull’IDD e sul cosiddetto "giro di boa" che l’intermediario professionale sarà chiamato ad affrontare per meglio tutelare l’interesse del cliente.
Grande attenzione è stata riservata nel pomeriggio al tema relazionato da Giesse Risarcimenti: conoscere meglio la polizza che viene proposta al cliente finale, soprattutto per quanto attiene alle dinamiche del risarcimento.
La Redazione

Leggi tutto...

Posto garantito anche agli “overbooking” al corso di aggiornamento Sna che si terrà il 6 dicembre a Siena

MILANO - Il Presidente della sezione Provinciale Sna di Siena e Vice Coordinatore Regionale del Sindacato Franco Domenico Staglianò ha rivolto ai numerosi colleghi che hanno aderito al corso di aggiornamento Sna che si terrà a Siena 6 dicembre prossimo dal titolo “La nuova direttiva europea sulla distribuzione assicurativa - Regole applicative” un caloroso cenno di saluto, rassicurando anche gli “overbooking” che sarà garantito loro un posto in sala.
“Si tratta - ha scritto il Presidente Staglianò - di un evento organizzato dalla sezione Provinciale di Siena, ma che ha potuto contare sul prezioso e partecipativo contributo del Comitato Regionale Toscano del Sindacato e quindi del Coordinatore Marco Del Medico e di tutti i presidenti e vicepresidenti delle Sezioni Provinciali, di Confcommercio Siena, diretta dal dottor Daniele Pracchia, della S.A.I.TER., agenzia formativa dell'associazione commercianti e infine della K-partners dell'ing. Francesco Netti che sarà il docente del corso. Il tema è attualissimo e farà il punto della situazione a due mesi dall'attuazione della IDD”.
L’evento si svolgerà a Siena nell'Auditorium della locale Confcommercio con accoglienza e registrazione alle 9,00 e un gradito welcome coffee offerto dai padroni di casa. Al termine della giornata, che si annuncia piuttosto interessante e impegnativa, sarà effettuato un test di verifica dell’apprendimento acquisito dai partecipanti, superato il quale essi otterranno una certificazione formativa ai fini Ivass di 8 ore.
“Consentitemi – ha scritto inoltre Staglianò ai colleghi - un ringraziamento particolare al collega Roberto Bianchi, direttore della nostra rivista L'Agente di Assicurazione e del canale web Snachannel, il quale, nonostante fosse stato invitato quale ospite, ha voluto iscriversi: so che farà una levataccia per essere con noi. Grazie ancora, Roberto”.
Questo appuntamento senese dimostra, laddove ve ne fosse ancora bisogno, l’attaccamento dei colleghi toscani al Sindacato, ma è anche testimonianza di quanto, nell’economia generale delle politiche sindacali, rivestano importanza strategica le Sezioni Provinciali e di quanto siano essenziali le loro iniziative nel garantire la copertura capillare del territorio italiano e la vicinanza del Sindacato a tutti gli agenti.
La Redazione

Leggi tutto...

Importante convegno formativo organizzato dalla sezione Provinciale Sna di Alessandria

MILANO - Si è tenuto lo scorso 21 novembre, presso l'Hotel Il Mulino a San Michele (Alessandria), un importante convegno organizzato dalla locale sezione Provinciale Sna. A fare gli onori di casa il Presidente Bruno Mauro. Fra i partecipanti di rilievo, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi, la Vicepresidente nazionale Vicaria Elena Dragoni e Domenico Fumagalli storico consulente del Sindacato. Nutrita la presenza di intermediari del territorio. Fra i temi trattati l'IDD, il POG e il Contratto nazionale del dipendenti di agenzia.
La Redazione


UN MOMENTO DEI LAVORI

Leggi tutto...

I.D.D. (Insurance Distribution Directive) "Da Intermediari a Distributori", grande convegno Sna a Caserta, Nutrita la partecipazione

CASERTA - Nella splendida cornice della sala convegni della Camera di Commercio di Caserta si è svolto il convegno I.D.D. (Insurance Distribution Directive) 'Da Intermediari a Distributori', recepimento direttiva europea a tutela del mercato e dei consumatori. L'evento ha visto la partecipazione di oltre cento operatori. A dare il benvenuto il padrone di casa, il dott. Tommaso De Simone, Presidente della CCIAA del capoluogo di 'Terra di Lavoro' e Vice Presidente di Unioncamere: “Sono molto grato al Sindacato Nazionale degli Agenti di Assicurazione per aver scelto di realizzare questo meeting all'interno del nostro Ente. Sono contento perché mi trovo di fronte a degli 'eroi', vale a dire a degli imprenditori che operano su un territorio falcidiato dalla crisi come il nostro. Voi assicuratori avete un ruolo molto importante: siete degli imprenditori che lavorano al fianco di altri imprenditori e grazie anche alle vostre consulenze ci avete dato, nel corso del tempo, un ulteriore impulso alla crescita personale di ognuno di noi”.
Poi la parola al Sindaco della città di Caserta Carlo Marino: “Do il benvenuto a tutti nella nostra città e faccio i complimenti al sindacato per il prezioso lavoro che sta svolgendo. Voi rappresentate un pezzo produttivo importante del nostro Paese e del nostro territorio. Mi ha colpito molto il tema che avete scelto per oggi: mettere insieme il sistema produttivo, il sistema delle professioni e le vostre assolute competenze è assai rilevante non solo per gli addetti ai lavori presenti ma per tutti coloro che imprendono”.
Così Stefano Fiorillo, Presidente Provinciale Caserta SNA: “La presenza dei vertici della SNA nella nostra città testimonia la volontà di portare anche nelle nostre zone, che a volte sono un po' bistrattate, un messaggio di speranza e di come si può crescere. Ringrazio dell'intervento il Sindaco di Caserta Carlo Marino e il Presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone che ci ha ospitato all'interno della sede della Camera di Commercio. Il prossimo obiettivo sarà quello di recuperare la rappresentatività della nostra categoria lavorativa nei consessi degli Enti Pubblici”.
Successivamente l'intervento di Claudio Demozzi Presidente Nazionale SNA: “Il messaggio che abbiamo lanciato oggi è che anche alla luce delle recenti normative europee e nazionali, gli agenti di assicurazione devono diventare ancora più bravi nel loro lavoro. Devono essere in grado di tradurre l' 'assicurese', quel linguaggio che spesso può sembrare antipatico, in concetti comprensibili alla portata di tutti e soprattutto devono essere abili a personalizzare le polizze assicurative in modo da renderle davvero efficaci ed utili a coprire i rischi che ogni giorno l'italiano medio corre nella vita quotidiana”.
Il Consulente Sna Domenico Fumagalli ha poi trattato, con la consueta competenza e completezza, il tema del POG, Product Oversight Arrangement, in materia di governance del prodotto, introdotto dal legislatore europeo attraverso la IDD allo scopo di tutelare il contraente e di garantire che i fabbricanti, le compagnie e i distributori, gli intermediari e qualunque altro soggetto collochi polizze sul mercato, comprese le imprese quando effettuano la vendita diretta, abbiano come focus della propria attività il miglior interesse del consumatore. Tra i tanti argomenti trattati, Fumagalli ha messo in luce come gli intermediari e in particolare gli agenti, siano esclusi dalla fabbricazione in quanto non hanno alcuna possibilità di incidere sulle scelte fondamentali adottate dalle imprese, anche quando personalmente, o attraverso le commissioni tecniche dei Gruppi aziendali, partecipano ai tavoli di lavoro sui nuovi prodotti. E neppure l’assemblaggio di garanzie assicurative, o la messa a punto di contratti tylor-made, possono essere assimilati alla fabbricazione vera e propria che resta appannaggio esclusivo delle compagnie. L’intermediario ha semmai l’obbligo di segnalare al fabbricante eventuali fattori che denotino l’inadeguatezza del prodotto rispetto alle reali esigenze del soggetto cui esso è rivolto e in generale del gruppo di soggetti che condividono in astratto le caratteristiche comuni (target market) in dipendenza delle quali il prodotto è stato creato.
Infine, Elena Dragoni. Vice Presidente vicario SNA: “Faccio i complimenti ai colleghi di Caserta perché, dopo appena un anno dalla ricostituzione del sindacato provinciale, sono riusciti ad organizzare un evento molto partecipato e in una location molto bella. Questo per noi è motivo di grande soddisfazione, significa che quando si ha voglia di lavorare, nelle sezioni provinciali, si possono, lavorando assieme, ottenere buoni risultati”.
Dopo il convegno l'esecutivo nazionale si è trasferito al Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio, patrimonio Unesco, per visitare i telai borbonici e il museo della seta.


UN MOMENTO DEI LAVORI

Leggi tutto...

La Provinciale cuneese Sna al centro di un ambizioso progetto di formazione imperniato sulle competenze manageriali degli agenti

MILANO - Lunedì 5 ottobre u.s. la sezione Provinciale di Cuneo dello Sna ha organizzato, presso l’Hotel Langhe Cherasco, un convegno al quale hanno preso parte più di 120 partecipanti. L’evento fa parte della serie di iniziative, già anticipate durante l’insediamento della nuova giunta lo scorso anno, orientate “a favorire il miglioramento delle competenze manageriali dei nostri associati”, ha detto il Presidente Provinciale Giorgio Messa. “L’obiettivo - ha poi spiegato - consiste nel mettere gli agenti cuneesi nella condizione di affrontare efficacemente le complesse sfide provenienti da un mercato complesso come quello attuale, mediante una programmazione imprenditoriale consapevole, quanto autonoma”. E ciò allo scopo di governare lo sviluppo dell’agenzia attraverso il controllo di gestione e la verifica costante della redditività.
“Il lavoro dell’agente di assicurazioni è cambiato profondamente negli ultimi anni”, ha aggiunto Messa, “si è passati da un momento storico in cui le norme erano scarse o inesistenti, all’esatto opposto. Oggi è estremamente difficile tenere il passo con le nuove direttive, specialmente per gli agenti di assicurazione che vogliono offrire il miglior servizio possibile ai propri clienti e per questo motivo la provinciale di Cuneo ha deciso di offrire agli associati una formazione di alto livello, in grado di farli lavorare meglio”.

Per questo la scelta degli organizzatori è ricaduta sui temi più rilevanti del momento, a partire dalla nuova Direttiva comunitaria in materia di distribuzione assicurativa, imperniata sui bisogni del consumatore e sulla tutela del suo interesse, ma anche sul valore della consulenza imparziale dell’intermediario professionale. Proprio all’esame delle norme contenute nella Insurance Distribution Directive ha recato il proprio contributo ideale il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi il quale ha illustrato, con la consueta lucidità e brillantezza, l’enorme difformità tra la versione originale della Idd e la sua declinazione nazionale che ne snatura alcuni principi fondamentali riguardanti la centralità degli agenti e il loro ruolo consulenziale.
La Vice presidente vicaria Elena Dragoni, dal suo canto, ha intrattenuto i partecipanti sulle novità contenute nel Ccnl Sna 2018 e negli istituti ad esso collegati, evidenziando come i vantaggi derivanti agli agenti e ai dipendenti di agenzia siano l’espressione della volontà delle parti di garantire la sostenibilità economica del contratto e nel contempo i livelli occupazionali.
Nel decimo anno dalla fondazione di Tutela Legale Spa, compagnia amica degli agenti, il Direttore generale Stefano Buraglio ha infine illustrato ai colleghi presenti in sala le caratteristiche principali della legge inerente l’omicidio stradale e le lesioni gravi, un provvedimento legislativo indirizzato più alla “pancia” che alla testa dell’opinione pubblica, a detta di molti macchiato da diversi profili di incostituzionalità, che apre comunque scenari assicurativi interessanti agli intermediari.
Roberto Bianchi

Leggi tutto...

Chiusura in bellezza delle attività sindacali svolte in Toscana nel 2018. A Siena corso di aggiornamento professionale sulla IDD

MILANO - I colleghi assicuratori toscani intendono concludere il 2018 con i (metaforici) fuochi d'artificio e lo fanno organizzando un corso di aggiornamento professionale valido ai fini Ivass che vede coinvolto il Comitato Regionale Toscano, la Sezione Provinciale Senese, in collaborazione con K Partners dell'ingegner Francesco Netti in qualità di docente, con S.A.I.TER. Agenzia Formativa della Confcommercio e con la stessa Associazione dei Commercianti che ospiterà l'evento il giorno 6 dicembre all'interno dell'Auditorium di Strada di Cerchiaia a Siena.
Tema del corso, che riconoscerà otto ore formative al superamento del test finale e che è indirizzato ad agenti iscritti e non iscritti Sna, loro collaboratori e personale amministrativo, è la IDD ed i Regolamenti Ivass 39, 40 e 41 che tanto stanno impegnando gli agenti e il Sindacato fin dalla loro pubblica consultazione. Il titolo attribuito dagli organizzatori al corso di aggiornamento è infatti: "La nuova Direttiva europea sulla distribuzione assicurativa - Regole applicate", la cui scheda di adesione, valida per un massimo di 4 persone ciascuna, è disponibile in allegato. Dopo averla compilata in ogni sua parte e provveduto al versamento sul conto corrente indicato delle quote individuali - comprensive del pranzo presso un ristorante vicino alla sede del corso - sarà possibile inviate la scheda e la contabile del bonifico al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Tutti coloro che sono interessati tengano conto che l'incontro è a numero chiuso per un massimo di 60 partecipanti allo scopo di garantire la massima efficacia nell'apprendimento e di conseguenza, prevedendo che i posti a disposizione saranno esauriti nel giro di pochissimi giorni, è necessario affrettarsi nell'effettuare l'iscrizione.
Franco Staglianò - Franco Del Medico

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700