Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700
REPERTORIO SINDACALE SNA
Menu
REPERTORIO SINDACALE SNA

REPERTORIO SINDACALE SNA

La sezione Provinciale Sna di Milano premia la migliore tesi di laurea dell’Università Cattolica. Si amplia il rapporto fra il Sindacato ed il mondo accademico

MILANO - Giovedì 14 ottobre, sarà effettuata l'assegnazione della borsa di studio messa in palio dalla sezione Provinciale milanese dello Sna presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, una iniziativa che ha preso avvio dallo svolgimento del convegno sull’entrata in vigore dell’IDD tenutosi nei locali universitari nell’ottobre del 2019.
Con il coinvolgimento del Prof. Lodovico Marazzi docente presso il Dipartimento di Scienze dell’economia e della gestione aziendale di Cattolica e con l’impegno dell’allora Presidente provinciale Sna Francesco Procopio, di tutto il suo Esecutivo e del Responsabile della formazione, fu deciso di avviare un percorso di collaborazione che avrebbe preso avvio con una serie di stages in agenzia, tutt’ora in fase di attuazione, riservati agli studenti iscritti al corso di laurea in Scienze bancarie e assicurative.
Da quest’anno è poi messa in palio una borsa di studio inserita nel programma intitolato "Snamilano per gli agenti di assicurazione" e la delega all'iniziativa è stata confermata dal nuovo Esecutivo provinciale a Francesco Procopio che ha seguito tutto l'iter burocratico del programma. Gli obiettivi sono, da una parte, premiare gli studenti più capaci e dall'altra far conoscere la facoltà ai nostri iscritti, in particolare a quei colleghi che hanno intenzione di coinvolgere i figli nella propria attività e ritengono che la partecipazione al corso di laurea potrebbe migliorare la loro competenza.
La somma destinata a tale scopo è di 3.000 euro all’anno per tre anni. L'attività culturale e formativa è sempre stata una priorità della provinciale meneghina, basta ricordare la pubblicazione del libro sugli scritti assicurativi di Kafka, di cui è stata curata una nuova traduzione e “Io ne sono convinto” il programma sviluppato nelle scuole per ’educazione assicurativa rivolta agli studenti delle scuole superiori. “Il rapporto con l'Università - ha dichiarato Emiliano Ortelli attuale Presidente provinciale - è importante non solo per accrescere il livello professionale e di autonomia culturale dei futuri agenti, ma anche per evidenziare il ruolo centrale dello Sna, come rappresentante dell'intermediazione professionale in Italia e in particolare nella nostra Città”.
Ortelli ha colto inoltre l’occasione per ringraziare i colleghi dell’Esecutivo provinciale per il lavoro svolto ricordando che le iniziative poste in essere sottraggono tempo in agenzia, ma permettono una crescita esponenziale del senso di appartenenza e favoriscono il rafforzamento della consapevolezza professionale degli iscritti.
Massimo Cingolani

Leggi tutto...

Prosegue l’impegno dello Sna nel favorire la crescita culturale degli iscritti, siglata dalla Sezione perugina una convenzione con l’Università per Stranieri di Perugia

MILANO - Nella splendida e prestigiosa cornice dell'Università per stranieri di Perugia è stata siglata la convenzione tra l'Ateneo e la sezione Provinciale Sna di Perugia. Il Rettore Prof. Valerio De Cesaris e il Presidente provinciale Sna Fabrizio Rasimelli, accompagnato dal Vicepresidente Emilio Venuti e dal Segretario Luca Fortini, hanno siglato un importante accordo che prevede per tutti gli associati, i loro dipendenti e collaboratori nonché i familiari, la possibilità di iscriversi a condizioni agevolate e con percorsi di studio altamente innovativi.
Il Rettore De Cesaris ha plaudito questa iniziativa, visto anche il ruolo sociale ed economico svolto dalla nostra categoria.
Il Presidente Rasimelli, dal canto suo, nel manifestare grande soddisfazione per questo accordo, ha dichiarato che “lo Sna provinciale oltre alla tutela dei propri iscritti è sensibile anche alla loro crescita culturale e professionale, con attenzione particolare volta alle nuove generazioni a cui offrire un percorso di studio innovativo e con al fianco la seconda Università italiana nata nel 1276 per volere del Comune di Perugia”.
La convenzione perugina si inserisce così, a pieno titolo, nel solco tracciato sul piano nazionale dal Sindacato che negli anni scorsi ha siglato un accordo quadro con l’Università telematica Pegaso, la quale ha messo a punto un corso universitario in economia aziendale che ha già consentito a diverse decine di agenti, loro familiari e collaboratori, di conseguire una laurea triennale in Gestione manageriale delle agenzie di assicurazione. Prosegue quindi, tanto a livello centrale che periferico, l’ambizioso progetto di accrescere, attraverso percorsi universitari mirati, le competenze degli agenti e il tasso di scolarizzazione media della categoria.
La Redazione

Leggi tutto...

Movida, alcoltest gratuiti e test sui riflessi. Sna e Croce Rossa Italiana insieme per sensibilizzare i giovani in centro città

MILANO - È iniziato per il secondo anno consecutivo “Saturday night live”, il progetto della Croce Rossa della Spezia sostenuto dal Sindacato nazionale degli agenti di assicurazione (Sna) per sensibilizzare i giovani a un comportamento sicuro quando sono alla guida di un mezzo. I Giovani della CRI spezzina durante le serate della movida in centro hanno già intercettato 415 ragazze e ragazzi, che si sono sottoposti volontariamente ad alcoltest gratuiti e hanno risposto a una serie di questionari sui rischi dell’assunzione di alcol prima di mettersi alla guida.
Saranno altre sette in totale le serate di prevenzione che i volontari della Croce Rossa svolgeranno in centro nelle prossime settimane, eseguendo uno specifico test sulla prontezza dei riflessi e distribuendo ai giovani anche degli alcoltest monouso gratuiti utilizzabili liberamente, insieme a brochure informative sui buoni comportamenti da seguire per evitare rischi quando si è alla guida. I Giovani CRI, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid, proporranno anche dei quiz per valutare il grado di consapevolezza dei ragazzi spezzini sul tema della sicurezza stradale. Tra i ragazzi che si sono sottoposti ad alcoltest, il 22,6% presentava un tasso alcolemico pari a zero, il 21,3% inferiore a 0.30 g/l, il 18,6% tra 0.30 e 0.50 g/l, il 20,8% tra 0.50 e 0.80 g/l e infine il restante 16,7% superiore a 0.80 g/l. Il 18,2% dei ragazzi testati aveva meno di 18 anni, il 67,3% tra i 18 e i 25 anni, l’11,1% dai 26 ai 35 anni e il restante 3,4% più di 36 anni.
“Per il secondo anno consecutivo, grazie al supporto del Sindacato nazionale degli agenti di assicurazione, i Giovani della Croce Rossa tornano in centro città per sensibilizzare i loro coetanei sui rischi dell’assunzione di alcol prima di mettersi alla guida – commenta il Presidente dell’associazione spezzina Luigi De Angelis – La nostra non vuole essere un’attività repressiva, ma di approccio e convincimento “alla pari” tra ragazzi della stessa età, che parlano lo stesso linguaggio e sono più portati ad ascoltare consigli e indicazioni utili per la loro sicurezza”.
“Nel quadro delle iniziative messe in atto ogni anno dal Sindacato nazionale agenti per diffondere la cultura della prevenzione – ha affermato il Presidente Claudio Demozzi – quella realizzata in collaborazione con la Croce Rossa della Spezia svolge un ruolo centrale. Essa si rivolge infatti ai giovani che, avendo riacquistato il diritto al contatto umano rischiano, a causa di un bicchiere di troppo, di concludere in dramma una piacevole serata in compagnia dei propri coetanei. D’altro canto, essendo convinti che l’educazione al comportamento prudente e alla guida sicura sia molto più efficace dei divieti e degli obblighi imposti per legge, ciascuno di noi deve sentire l’obbligo morale di impegnarsi affinché si diffonda il convincimento secondo cui, per il bene di tutti, chi guida non deve bere e chi beve non deve guidare”.
Per il Sindaco Pierluigi Peracchini “la prevenzione è fondamentale per limitare il più possibile la degenerazione della mala movida, soprattutto insistere con i giovani non in termini paternalistici ma costruttivi e reali sul corretto comportamento alla guida può fare davvero la. Il mio più sentito ringraziamento alla Croce Rossa Italiana e a tutti i volontari che per il secondo anno consecutivo si mettono a servizio del prossimo, come anche durante la pandemia hanno sempre fatto. Ad ognuno di loro va il nostro grazie”.
Aggiunge infine il Prefetto della Spezia Maria Luisa Inversini: “Mai come in questo momento il progetto - portato avanti ormai per il secondo anno dai giovani della Croce Rossa spezzina con grande entusiasmo - si rivela di grande utilità perché va oltre quello di prevenire incidenti alla guida. Il problema dell’abuso dell’alcool fra i giovani è cresciuto dopo il lock-down, come se l’ebrezza data dall’alcool fosse una risposta al disagio e alle privazioni sofferte in questi mesi. Non è così. Le risposte devono venire dalle famiglie, dalle scuole e dalle istituzioni. I ragazzi devono essere educati al rispetto delle regole perché solo recuperando il concetto di limite è possibile salvaguardare non solo la libertà e la salute altrui, ma anche costruire il proprio futuro. Quindi più che mai grazie di cuore”.
La Redazione

Leggi tutto...

Regolamento Ivass 45, Bonfanti (Sna): Fare attenzione alle richieste di integrazione dei mandati di agenzia proposte dalle compagnie. Attivato l'ufficio legale del Sindacato

MILANO - Il Direttore Sna Andrea Bonfanti ha trasmesso in queste ore una comunicazione urgente a tutti gli iscritti al Sindacato e ai Componenti il Comitato dei Gruppi aziendali agenti. Negli ultimi giorni - scrive Bonfanti - sono pervenute diverse segnalazioni di richieste di sottoscrizione da parte delle compagnie di appendici integrative al mandato agenziale e, in taluni casi, di riscrittura completa del contratto d'agenzia, motivate dal riferimento al Regolamento Ivass 4512020 ed ai Regolamenti Delegati della IDD.
È necessario premettere - prosegue lo Sna - che l'art. 10 del Regolamento Ivass 45/2020 prevede, fra l'altro, che le imprese di assicurazione e i distributori identificano tramite accordo la direzione, il contenuto, la periodicità, le modalità di scambio delle informazioni relative allo svolgimento delle rispettive attività e necessarie per adempiere ai rispettivi obblighi. È evidente che il Regolatore ha inteso considerare l'aspetto negoziale quale elemento fondamentale. L'Ivass, infatti, nella Relazione al Regolamento ha precisato che la sottoscrizione dell'accordo è obbligatoria al fine di garantire un corretto processo di realizzazione del prodotto a tutela dei clienti.
I documenti dei quali le compagnie chiedono la sottoscrizione, al contrario, - rileva Bonfanti - hanno spesso contenuti stabiliti unilateralmente, senza preventiva negoziazione con gli agenti o le loro rappresentanze e, pertanto, sono mancanti del requisito negoziale previsto dalla norma. In alcuni casi, nei documenti segnalati si rilevano riferimenti alla circostanza per cui l'inosservanza delle modalità operative unilateralmente stabilite dall'impresa sarebbe addirittura considerata come giusta causa di risoluzione contrattuale. I legali del Sindacato stanno valutando se gli elementi unilateralmente introdotti dalle imprese, segnalati dagli iscritti, siano coerenti con la disciplina prevista dalle specifiche norme di settore.
Il Sindacato, pertanto, raccomanda di non sottoscrivere alcuna appendice o mandato di agenzia sostitutivo senza aver prima consultato lo Sna, al quale potrà essere inviata una copia della documentazione all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

False credenze e bufale alimentate in rete. Analisi elaborata dal Centro Studi Sna dei risultati delle polizze Rcauto vendute dalle compagnie dirette

♦ La presentazione di dati e il conseguente dibattito, articolatosi intorno all’indagine condotta sulle compagnie assicurative, le cosiddette “dirette”, ad opera del Centro Studi dello Sna, durante il convegno organizzato dal Sindacato nazionale agenti unitamente a Confconsumatori, ha avuto il pregio di smentire alcuni tra i più consolidati stereotipi e luoghi comuni riguardo ai presunti vantaggi delle polizze Rcauto acquistate online.
Vantaggi, come abbiamo potuto constatare, solo presunti e nei fatti, poco o nulla concreti, a tal punto che sarebbe forse più corretto parlare di vere e proprie bufale.
Una volta aperta la scatola delle presunte meraviglie e una volta estrapolati i numeri e le cifre, la sensazione che se ne ricava è davvero poco incoraggiante, sia per il settore assicurativo in genere, che soprattutto per gli stessi consumatori, indotti a credere di poter conseguire importanti risparmi rispetto alle stesse polizze Rcauto vendute dai canali più tradizionali. Come dimostrato dall’attento studio dello Sna, le polizze Rcauto acquistate dai consumatori direttamente dai siti delle compagnie, vale a dire senza la consulenza di un intermediario professionale, all’apparenza possono sembrare economicamente più convenienti, ma, in realtà, dimostrano di non esserlo in tutti i parametri economici presi in considerazione.
In caso di sinistro, gli assicurati con polizze Rcauto online possono contare su un ristoro mediamente inferiore di ben 318 euro, rispetto ad analoghi sinistri Rcauto che colpiscono polizze vendute con l’ausilio di un intermediario. Vale a dire che a parità di danno, l’assicurato che si è rivolto presso un’agenzia ha potuto godere di un indennizzo maggiore e, molto probabilmente più equo. Forse è anche per questa anomala ragione, che i reclami presentati dagli assicurati con polizze online sono molto più numerosi di quelli presentati dai consumatori nei confronti dei contratti tradizionali: +323%.
Ma la cosa più straordinaria è che le compagnie subiscono attraverso la vendita diretta un disvalore economico piuttosto consistente, visto che il risultato medio atteso delle polizze intermediate dagli agenti è molto più alto di quello delle polizze vendute on line. Come a dire che, fatto il confronto con il mercato tradizionale, ogni polizza collocata sul mercato dai propri brand diretti produce un risultato economico di -63 euro.
Verrebbe da dire, complimenti, un bell’affare.
Giacomo Anedda

Leggi tutto...

Gli agenti di assicurazione a sostegno dei bambini della Cambogia. Elena Dragoni (Sna): Continueremo a portare avanti il sogno di Vittorio Zenith

MILANO - L’Associazione ABC Adozione Bambini Cambogiani, fin dalla sua fondazione, ha sempre contato sulla vicinanza e solidarietà degli agenti di assicurazione e di Sna. Vittorio Zenith, il nostro compianto collega scomparso nel 2014, è stato il fondatore e per lungo tempo, l’anima di questa associazione ed è nella sua memoria che il Sindacato mantiene uno stretto contatto con ABC.
Attraverso le adozioni a distanza, ABC sostiene le attività della missione salesiana in Cambogia, che gestisce scuole elementari, medie e centri di formazione professionale per i bambini e i giovani cambogiani ai quali, per situazioni di povertà ed emarginazione, sono negate le migliori opportunità offerte dal loro Paese. La missione salesiana con la quale ABC collabora è quella di Padre Roberto Panetto a Sihanoukville, che raccoglie oltre cinquemila bambini e adolescenti, prestando assistenza, anche alle loro famiglie, nei casi di maggiore necessità, attraverso il Don Bosco Children Fund (http://donboscokhmer.org/ www.missionidonbosco.org/asia/roberto-panetto).
Le enormi difficoltà che i volontari incontrano ogni giorno sono immaginabili. Una per tutte è costituita dall’inondazione che nel 2019 ha colpito 19 delle 25 province della Cambogia, rendendo necessaria un’opera di ricostruzione costosa ed impegnativa. La Pandemia non ha consentito ad ABC di organizzare i consueti eventi benefici per la raccolta di fondi per la realizzazione dei progetti, come, ad esempio, nel 2015, la realizzazione della “Sala della Musica”.
ABC può oggi contare solo sui contributi offerti dai soci e sostenitori. Per avere informazioni sulle modalità di adesione al progetto delle adozioni a distanza si può contattare ABC via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per sostenere l’associazione si può versare un contributo sul conto corrente di ABC, presso Banca Intesa San Paolo, Iban IT62I0306909606100000111351
“In memoria di Vittorio continuerò a portare aventi il progetto in cui mi aveva coinvolto come solo lui sapeva fare - ha dichiarato Elena Dragoni, Vice Presidente Vicario Sna - e cercherò di creare un gruppo di colleghi di buona volontà che contribuiscano a realizzare gli obiettivi dell’associazione”.
Sna Continuerà a sostenere le iniziative di ABC offrendo l’appoggio dei propri mezzi di informazione e collaborando alle iniziative future.
Roberto Pisano

Leggi tutto...

Retribuzione variabile per dipendente, precisazioni del Sindacato nazionale agenti di assicurazione in ordine al CCNL vigente

MILANO - Lo Sna ha inviato a tutti gli iscritti una nota ufficiale avente ad oggetto la retribuzione variabile per dipendente. "Si evidenzia - si legge - che il C.C.N.L. Sna non regolamenta la retribuzione provvigionale, nonostante dal contratto stesso sia possibile dedurre che agli impiegati commerciali possano essere riconosciute provvigioni. 
1)  L'art. 17 del C.C.N.L.  prevede che l'impiegato possa essere incaricato della trattazione degli affari di uno o più rami e/o dell’intermediazione assicurativa, anche all’esterno dell’Agenzia. Il C.C.N.L. sottolinea, appunto, che tale figura di incaricato alla trattazione degli affari di uno o più rami e/o dell’intermediazione assicurativa può prevedere, su direttiva del datore di lavoro, fermo restando il rimborso delle spese sostenute dal lavoratore, l’impiego del lavoratore medesimo sia all’interno dei locali aziendali, sia all’esterno di essi.
2) L'art. 63 (inclusione delle provvigioni nel T.F.R.) afferma che le provvigioni sono imponibili ai fini del trattamento di fine rapporto.
Pertanto, gli agenti possono riconoscere, all'impiegato che svolge le mansioni di cui sopra, le provvigioni, il cui ammontare sarà frutto di un accordo tra le parti. Tali provvigioni saranno indicate, come tali, in busta paga ed assoggettate a contribuzione previdenziale e ad imposizione fiscale. Se le stesse sono erogate con continuità, dovrà essere considerata l'incidenza anche sulle mensilità aggiuntive, oltre che sul T.F.R., come sopra indicato".
Per eventuali necessità inerenti il C.C.N.L. lo Sna ricorda infine di scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
La Redazione

Leggi tutto...

Formazione Sna: ben due piattaforme convenzionate, una partnership in continua evoluzione anche nel periodo della pandemia

MILANO - Ancora più preziosa, in questo lungo periodo di pandemia, la partnership di Sna con le due piattaforme convenzionate per la formazione/aggiornamento professionale. Una collaborazione nata nel 2016 e sviluppatasi sempre più negli anni grazie alla sensibilità di partner che hanno sempre saputo rispondere alle richieste e necessità formative in continua evoluzione, dettate da nuovi regolamenti ma anche dalle difficoltà causate dalla pandemia.
Ancora oggi infatti, siamo costretti a dover rinunciare agli incontri formativi in aula, momenti che erano finalizzati non solo all'apprendimento professionale ma anche alla socialità di colleghi che condividono strategie e finalità imprenditoriali. Concetti cari ed imprescindibili del nostro essere intermediari ai quali però non vogliamo e dobbiamo rinunciare completamente.
La tecnologia, mai come oggi, ci viene incontro, le proposte formative sono state "tarate" con incontri webinar sulle nuove disposizioni Ivass ed il contestuale coinvolgimento dei colleghi, non limitandosi quindi alla mera lezione in modalità FAD. Questo è quanto accaduto anche con le piattaforme convenzionate, AC Formazione in particolare ha previsto, in questi ultimi mesi, vari incontri webinar tra i quali il provv. 97 ed il Reg. 45 dell'Ivass, oltre ad aver arricchito la propria offerta e-learning con nuovi moduli sulle 5 aree tematiche ai quali potete accedere dal sito di Sna Service, area Formazione esterna.
La proroga al 31 marzo 2021 dell'aggiornamento professionale 2020 consente quindi, accedendo al nostro sito www.snaservice.it, di svolgere i corsi specifici anche sulle ultime novità normative. Novità che entreranno in vigore a fine marzo e sulle quali occorre porre particolare attenzione. Pertanto, invitiamo tutti i colleghi a prendere visione delle offerte formative proposte dai nostri partners, nella certezza di aver svolto un utile servizio.
Roberto Magotti
Componente GdL Formazione Sna

Leggi tutto...

Boom di neo-laureati grazie alla collaborazione fra Sna e Pegaso Università Telematica. Il punto di Marcello Bazzano

♦ Non credo che potrò mai scordare l’ultimo trimestre dell’anno 2017, quando Sna annunciò alla comunità degli associati di aver attivato un protocollo d’intesa con l’Università Telematica Mercatorum, del Gruppo Pegaso, invitando tutti i colleghi, i loro familiari, i loro collaboratori e dipendenti ad aderire all’ambizioso progetto di elevazione della cultura di base della categoria, accedendo ai corsi di laurea triennale previsti dal catalogo universitario. L’anno successivo, dopo un cambio di rotta necessario per gran parte dei primi iscritti, ci siamo ritrovati nella capo gruppo Pegaso Università Telematica, per continuare l’avventura del percorso di studi.
Si decise per la sede Universitaria di Pescara, il nostro “campus”, in cui puntualmente gran parte degli studenti si ritrovava per gli esami in presenza e, dalla sera prima degli appelli, tra un arrostino ed un buon bicchiere, si creava un vero spirito di gruppo, un po’ come accade con i compagni di scuola con cui condividi il percorso quinquennale del diploma di scuola secondaria.
Ma il vero momento magico è sempre stato la cena degli universitari, sempre nella solita trattoria di pesce rigorosamente dell’Adriatico, per ovvie ragioni scaramantiche, degustando la cucina abruzzese di mare e parlando dell’esame appena sostenuto e di quello che avremmo dovuto sostenere il giorno successivo. Per non parlare dello spuntino pre esame, quando era possibile, preparato dal nostro amico Rino. Senza mai trascurare i colleghi impegnati in altre sedi, rimanendo in contatto con loro e condividendo i loro successi.


Sono stato davvero fortunato a vivere questa splendida avventura, insieme a tutti quei colleghi che si sono messi in discussione scegliendo di completare o iniziare un percorso di studi, dove rimarranno indelebili i ricordi dei momenti felici, delle tensioni in aula prima delle prove, dello studio frenetico ricavato nei ritagli di tempo delle nostre impegnative giornate e, soprattutto, della gioia di avercela fatta, senza lasciare mai indietro nessuno.
Ai primi due laureati del 2019 in Economia Aziendale L18 MIUR se ne sono aggiunti altri quattro, nella medesima materia nei primi mesi del corrente anno e, nei giorni compresi tra il 3 ed il 5 novembre u.s., hanno conseguito la laurea triennale sempre in Economia Aziendale ben quindici colleghe e colleghi ed altre due, davvero bravissime, in Scienze dalla Formazione e dell’Educazione, regalandoci entrambe il massimo dei voti con lode.
Siamo arrivati a quota 23 lauree triennali conseguite dal “gruppo classe Universitario Sna” ma abbiamo ancora molti colleghi impegnati nei percorsi, alcuni anche in quelli specialistici delle varie discipline.
Nel 2017, quando abbiamo avviato il progetto nel GdL Formazione, non pensavamo a quale grande emozione andavamo incontro, incoraggiando e sostenendo tutti coloro che hanno trovato la forza di credere nella loro crescita culturale, nell’acquisizione di un titolo di studi che dà maggior dignità a professionisti continuamente impegnati nell’aggiornamento formativo e a cui il mercato chiede sempre maggior preparazione.
Tramite l’accordo con il Centro Studi della Pegaso, SNA ha stipulato e continuerà probabilmente a stipulare dei contratti di ricerca per poter essere l’editore di una collana di fascicoli, tratti dalle tesi, che per la prima volta raccontano la gestione dell’impresa agenzia dal punto di vista degli agenti, principali attori del mercato assicurativo.
Adesso pensiamo al prossimo gruppo di laureandi, quelli del terzo anno, che nel corso 2021 raggiungeranno il loro dottorato, ma prima, permettetemi di menzionare, in rigoroso ordine alfabetico, i “nostri laureati” ad oggi, le neo dottoresse ed i neo dottori: Guido Actis, Sabrina Amaranti, Marco Bertola, Marcello Bazzano, Andrea Bonfanti, Claudio Calabrese, Fabio Calabrese, Luigi Cavarretta, Stefano Ciaramella, Marco Colombo, Daniela Cortelletti, Claudio Demozzi, Grazia Demozzi, Claudio Ferrari, Luana Gentile, Lorenzo Gerani, Pisana Liberati, Emiliano Ortelli, Roberta Patruno, Maurizio Ragni, Dario Rizzo, Giovanni Trivellone e Antonio Vento.
L’Anno Accademico 2020/2021 è appena iniziato, forza colleghe e colleghi, vi aspetta un altro anno carico di impegni e di successi, noi saremo al vostro fianco per sostenervi ed aiutarvi e saprete che potrete sempre contare su di noi, per raccontare ancora questa incredibile avventura.
E per tutti gli eterni indecisi, quelli del “si, mi piacerebbe, però non ho tempo” posso solo dire "se ci siamo riusciti noi, non vedo come non possiate riuscirci anche voi". Quindi, passiamo all’azione!
Inviate le vostre richieste di informazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vi aspettiamo nel gruppo Universitario Sna!
Marcello Bazzano
Componente dell'Esecutivo Nazionale Sna con delega alla Formazione

Leggi tutto...

L’agenzia tecnologica del Sindacato si arricchisce di un nuovo servizio, Sna Pay il sistema di incasso digitalizzato dei premi

MILANO - In questo breve volgere della legislatura sindacale in attesa del Congresso Nazionale, l’attività delle Commissioni non si è fermata neanche durante le ferie estive, tanto che l’unità dedicata al progetto Sna Pay, di cui sono il responsabile, sta mettendo a punto un sistema di pagamento efficace e veloce per migliorare l’efficienza dell’agenzia nella fase di incasso dei premi.
Gli iscritti Sna potranno a breve creare dei link di pagamento tramite mail in automatico dal quietanzamento, velocizzando le operazioni di incasso e rendendo il flusso automatico sino alla riconciliazione del titolo e lo split-pay dei pagamenti sui diversi conti come previsto dal codice delle assicurazioni (basta storni e tante operazioni borderline e che impegnano tanto tempo). Un sistema efficace che genera un flusso di remind per favorire il pagamento dei premi da parte dei clienti ed evitare la gestione dei solleciti e degli incassi manuali, soprattutto in questo periodo storico. 
D’altro canto l’Italia e l’Europa stanno spingendo per digitalizzare i flussi di pagamento e a breve questo sarà possibile in quanto, tramite Sna Pay, gli iscritti potranno utilizzare circuiti bancari con primari operatori nazionali ed internazionali, che riservano agli associati Sna condizioni di particolare favore rendendo sostenibili gli incassi anche di polizze auto, in ragione di commissioni molto concorrenziali.
La categoria non deve perdere l’occasione di cambiare passo e di utilizzare sistemi moderni, quanto efficaci e indipendenti dalle rispettive mandanti. Il progetto Sna Pay permette di generare dei workflow di lavoro automatici che incassano i titoli digitalmente, gestendo processi collaudati e utilizzati dai maggiori sistemi di E-commerce nel mondo, ma salvaguardando il flusso del denaro dal tentativo di dintermediazione messo in atto dalle compagnie. I premi confluiranno infatti nei conti correnti dell’agente preservando una delle prerogative proprie dell’attività di agente e cioè l’intermediazione dei premi provenienti dalla clientela.
Il futuro è arrivato, teniamoci pronti e non sottoscriviamo accordi che canalizzano il denaro sui conti delle mandanti, presto potremo usufruire di tutti i vantaggi offerti da Sna-Pay.
Gianluigi Lovatti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700