Menu
CRONACA

CRONACA

Si è spento dopo una lunga malattia Massimo Congiu, ultimo presidente di Unapass. Condoglianze alla famiglia da parte di Sna

MILANO - Si è spento, dopo una lunga malattia, Massimo Congiu, ultimo presidente di Unapass. "Apprendo con rammarico la notizia", scrive in una nota il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi. "Al di là della differenza tra il suo modo di fare politica sindacale ed il mio, che sul piano pubblico ci ha così allontanati, credo di interpretare il pensiero di tutti coloro che, come me, lo hanno conosciuto ed apprezzato come uomo esprimendo profondo dolore per la sua scomparsa e sentite condoglianze ai suoi familiari".
Tristano Ghironi, già Presidente nazionale Sna dal 1997 al 3 febbraio 2009, che ha vissuto con Massimo Congiu fasi topiche della storia del sindacalismo italiano, ha voluto esprimere attraverso Snachannel tutto il suo rammarico e il rincrescimento per la perdita di un compagno di così lungo percorso sindacale.
La Redazione

Leggi tutto...

Nel Torinese i malviventi fanno visita alle agenzie di assicurazioni. Prese di mira le casseforti. Bottini da migliaia di euro

MILANO - Ladri in azione nel periodo post-natalizio. Ed ancora una volta le agenzie di assicurazioni hanno rappresentato una facile preda. A Cirié (Torino), ad esempio, nella mattinata del 2 gennaio 2018, è stata svaligiata l'agenzia della Vittoria Assicurazioni (1.500 euro il bottino trafugato). I titolari, tornati al lavoro dopo la pausa di Capodanno, non hanno potuto che constatare l'accaduto e sporgere denuncia ai Carabinieri. Sempre nella zona, la notte del 26 dicembre, era stato portato a segno con le medesime modalità un altro colpo.
Valentina Caretti

Leggi tutto...

Si è spento Everardo Dalla Noce. Il ricordo di uno dei più famosi e stimati giornalisti Rai, voce storica dalla Borsa di Milano

MILANO - Se n'è andato in punta di piedi, nel suo stile sempre elegante, Everardo Dalla Noce, giornalista radio-televisivo Rai, storica voce del Tg2, inviato dalla Borsa di Milano per gli aggiornamenti economici, Per 30 anni aveva lavorato nel servizio radio-televisivo nazionale. Nato a Ferrara, Dalla Noce esordì come radiocronista sportivo: si occupava di calcio e automobilismo. Lavorò a "Tutto il calcio minuto per minuto", ma raccontò agli italiani anche i successi della Ferrari di Niki Lauda.
Personalmente devo a lui gran parte della mia carriera professionale. Ero allora un giovane giornalista di provincia e alle prime armi. Era il 1989. Lo incontrai in Corso Sempione a Milano (sede della Rai), mi accolse con garbo. Mi chiese lui tante volte di seguirlo negli studi televisivi Rai o di accompagnarlo in Piazza Affari, alla famosa lavagna sulla quale in diretta alle ore 14:00 annotava a mano e con il gessetto le quotazioni della lira, del dollaro e del marco...
Lo ricordo come un vero signore, amante dell'arte (era un grande collezionista di opere), meticoloso cultore delle quotazioni: portava sempre con sé un libricino nero nel quale annotava con scrupolo le oscillazioni dei prezzi in asta dei dipinti di tutti i grandi artisti (del passato e moderni). Un arrivederci, Everardo.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Banda di malviventi in azione nella provincia di Chieti. Due agenzie di assicurazioni svaligiate a distanza di pochi giorni con modalità analoghe

MILANO - Non sono servite a molto le telecamere di sorveglianza installate nell'agenzia Allianz di San Salvo (Chieti). Malviventi incappucciati hanno fatto irruzione nei locali armati di una spranga. Il passamontagna ha permesso loro di sottrarsi al riconoscimento. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri dalla cassaforte dell'agenzia sono state sottratte alcune migliaia di euro in contanti. Nei giorni scorsi, con le medesime modalità, era stata svaligiata un'altra agenzia a Vasto
Valentina Caretti

Leggi tutto...

Polizze Rcauto via internet, i Carabinieri indagano. Vicenda sconcertante ai danni di una signora della provincia di Ascoli Piceno

MILANO - Forse sarà stata suggestionata dall'affare via internet, forse si sarà convinta dal risparmio sicuro sul premio della propria polizza Rcauto attraverso le proposte presenti nel web. Sta di fatto che una signora della provincia di Ascoli Piceno - come riportano alcuni giornali locali - si è fidata di un numero di telefono trovato su Google per sottoscrivere l'assicurazione auto. "Cercavo una polizza da poter pagare in rate semestrali - si è giustificata la vittima - e su internet è uscito un numero di cellulare. Ho chiamato ed ho ricevuto gli estremi del conto su cui fare il versamento con la certezza che, una volta pagato, avrei ricevuto a breve la polizza. Ho saldato, ma dell'assicurazione non c'è traccia".
Un fantomatico individuo? Non proprio. Sembra che la persona continui a rispondere al telefono. I Carabinieri avrebbero già preso in carico la posizione. Nel frattempo, nel sito dell'agenzia coinvolta inconsapevolmente trova spazio la seguente comunicazione: “Abbiamo ricevuto segnalazioni di un falso intermediario che dichiara di vendere polizze assicurative anche a nostro nome. Ti informiamo che questo soggetto non è un nostro partner; se vieni contattato ti chiediamo di avvisarci subito. Inoltreremo la segnalazione alle Autorità competenti”.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

E' Ravennate l'assicuratore più longevo d'Italia: cento anni dedicati alla patria, alla propria professione e alla narrativa

MILANO - Si chiama Alfredo Dini e a fine anno compirà 100 anni. Vive a Lugo di Ravenna. Salvo prova contraria, è l'assicuratore più longevo d'Italia. Dopo una vita dedicata tutta alla patria (volontario in Africa a costruire strade e ospedali, poi chiamato a combattere durante la campagna di Russia), lavorò come assicuratore. Una professione - racconta al settimanale "Famiglia Cristiana" - che lo coinvolse a tal punto da meritare encomi personali e premi di produzione. Altri tempi. Dini ha dedicato la propria vita agli altri e alla scrittura. L'amore per la narrativa lo ha accompagnato fin da ragazzo, ritenendo la cultura - dice - il volto della libertà.
Valentina Caretti

Leggi tutto...

Campobasso, si toglie la vita a 55 anni noto assicuratore. Sconcerto nel capoluogo molisano per la perdita del professionista

MILANO - Nuova tragedia nel mondo delle assicurazioni. Un noto agente di Campobasso si è tolto la vita. L'uomo di 55 anni è stato ritrovato nel garage della propria abitazione. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso dei sanitari del 118. Grande lo sconcerto in tutto il capoluogo molisano dove il professionista era molto conosciuto e apprezzato. Le Forze dell'Ordine stanno indagando sull’accaduto. La ragione del tragico gesto potrebbe essere riconducibile a motivi economici. Accanto al professionista un biglietto ai familiari.
Valentina Caretti

Leggi tutto...

La Guardia di Finanza arresta due pregiudicati accusati di usura. Vittima un assicuratore del Tarantino. Tassi fino al 3.600 per cento

MILANO - La crisi sembra volgere al termine, ma alcuni professionisti appaiono ancora in difficoltà. Soprattutto nelle aree del Sud Italia. E' di queste ore la notizia dell'arresto di alcuni individui che - secondo le accuse mosse dalla Procura della Repubblica di Taranto - erano dediti all'usura, applicando ai malcapitati tassi di intesse variabili fra il 1.800 e il 3.600 per cento. Fra le vittime un assicuratore di Massafra. La Guardia di Finanza da tempo aveva effettuato indagini a carico di due soggetti con precedenti penali per reati di estorsione e associazione mafiosa. L’illecita attività veniva condotta - secondo fonti investigative - con l’ausilio di una terza persona, denunciata per il reato di favoreggiamento, la quale affiancava i due usurai al fine di incutere nelle vittime il timore di ritorsioni violente. Oltre ai provvedimenti cautelari personali, l’Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un ammontare di 250 mila euro.
Valentina Caretti

Leggi tutto...

CCNL, Inps ed Equitalia battute in sede processuale. Il Tribunale di Firenze accoglie il ricorso della Cresti Carlo Assicurazioni Snc

MILANO - E' stata pubblicata la sentenza 812/2017 del Tribunale di Firenze, sezione Lavoro, con la quale il giudice ha condannato Inps ed Equitalia Spa (quest'ultima in contumacia, ndr) alle spese processuali, accogliendo in pieno il ricorso proposto dalla Cresti Carlo Assicurazioni Snc contro l'Istituto di previdenza che aveva effettuato ricalcoli contributivi in favore di una dipendente e comminato la relativa sanzione.
Secondo il Tribunale del capoluogo toscano l'agenzia di assicurazioni, nell'applicare il CCNL 2007, non ha commesso alcuna violazione normativa, risultando lo stesso Contratto Collettivo rispettoso del principio di rappresentatività così come disciplinato dall'art. 2, comma 25 della Legge 549/1995. Più nello specifico la voce "anticipo futuri aumenti" (oggetto della contestazione) non trovava titolo nel CCNL. Il giudice, da ultimo, finisce con il definire "inapplicabile" la bozza del rinnovo contrattuale del 2011 in quanto - si legge in sentenza - "non ratificata dagli organismi rappresentativi dell'organizzazione stipulante (Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione)".
"Si tratta in questo caso - sottolinea il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi,  di un Collega di Firenze che, patrocinato dal Sindacato, si è opposto alla richiesta economica dell Inps originata, come le precedenti, da un'interpretazione forzata delle norme sugli obblighi contributivi dei datori di lavoro nel caso di coesistenza di più contratti collettivi nazionali di lavoro nel medesimo settore. L'nps - conclude Demozzi - dovrebbe smetterla di investire i denari versati dai contribuenti in cause al limite della temerarietà che hanno un contenuto squisitamente politico sindacale e non certo tecnico contributivo e che causano grave danno alla categoria imprenditoriale degli Agenti di assicurazione, Categoria che da lavoro a circa venticinquemila lavoratori dipendenti e duecentomila collaboratori".
Luigi Giorgetti

 

Leggi tutto...

Rapina in un'agenzia di assicurazioni del Foggiano. Molta paura ma nessuna vittima. Bottino, tutto l'incasso della giornata

MILANO - Non si arrestano le rapine ai danni delle agenzia di assicurazioni. Questa volta l'aggressione è avvenuta a Lucera (provincia di Foggia) dove un uomo a volto coperto è entrato negli uffici di Via Mazzini e, minacciando i presenti, è riuscito a farsi consegnare l'incasso della giornata. Paura e sgomento fra quanti erano presenti in quel momento nell'agenzia. Immediato l'intervento delle Forze dell'Ordine. Alcune telecamere nella zona potrebbero aver individuato il malvivente.
Valentina Caretti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700