Menu
MERCATO

MERCATO

Insediati i componenti del Comitato di indirizzo e vigilanza dell'Inps, confermata la rappresentanza delle sigle Cisal e Confsal

MILANO - Si sono insediati i componenti del Comitato di indirizzo e vigilanza dell'Inps. Le sigle Cisal (La Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori) e Confsal (Confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori) sono state confermate nel Civ dell'istituto. Le Confederazioni sono designate in quanto comparativamente più rappresentative tra i lavoratori privati: come si ricorderà il 21 dicembre u.s., alla presenza del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, del presidente dell'Inps Tito Boeri, e del direttore generale dell'istituto Gabriella Di Michele, si è insediato il nuovo Consiglio di Indirizzo e Vigilanza Inps. Nel corso della seduta inaugurale sono stati nominati presidente dell'organo Guglielmo Loy e vicepresidente Sabina Valentini.
Il consiglio, rinnovato con decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 14 novembre 2017, è composto dai seguenti membri:
1) in rappresentanza dei lavoratori dipendenti del settore privato, Michele Gentile e Francesco Rampi (Cgil), Walter De Candiziis (Cisal), Giuseppe Gargiulo e Ciro Giulio Colecchia (Cisl), Rosario Giuseppe Meli (Confsal) Claudio Durigon (1.3g1), Guglielmo Loy (Uil);
2) in rappresentanza dei lavoratori dipendenti del settore pubblico Marco Valerio Broccati (Cgil) e Antonio Marsiha (Cisl);
3) in rappresentanza dei datori di lavoro del settore privato, Fabio Pontrandolfi e Giulia Dongiovanni (Confindustria), Jole Vemola (Confcommercio), Elvira Massimiano (Confesercenti); Roberto Caponi (Confagricoltura), Sabina Valentini (Confcooperative/ Legacoop/ Agci);
4) in rappresentanza della parte datoriale pubblica Claudia Trovato (designata dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali d'intesa col ministero dell'Economia e delle finanze e il ministero dell'Interno), Maurizio Oliviero (designato dalla Conferenza Unificata);
5) in rappresentanza dei lavoratori autonomi Romano Magrini (Coldiretti), Riccardo Giovani (Confartigianato/ Cna/ Casa);
6) in rappresentanza dei lavoratori dei settore dello spettacolo Antonio Donato Pantaleo Pellegrino (Cgil);
7) in rappresentanza dei datori di lavoro del settore dello spettacolo Maria Magri (Confindustria).
La conferma di Cisal e Confsal nel Civ Inps, che è, dopo il Cnel, il più importante organo istituzionale al quale sono ammessi i Sindacati dei lavoratori, rappresenta secondo il Segretario generale Cisal Francesco Cavallaro un ulteriore significativo riconoscimento della rappresentatività sindacale della confederazione autonoma, una attestazione che arriva, come quella del Cnel, dopo una approfondita istruttoria da parte del Ministero del Lavoro e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
“E’ appena il caso di ricordare che la Confsal è la Confederazione di Fesica-Confsal e Confsal-Fisals, le sigle sindacali con le quali è firmato il CCNL Sna2014 tuttora vigente e che presto potrebbe essere rinnovato”, ha commentato il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi, che ha aggiunto: “E qualcuno metteva in dubbio la rappresentatività di Confsal, evidentemente anche per ignoranza”.
La Redazione

Leggi tutto...

Il futuro dell'auto disegnato da Marchionne, più innovazione meno fantascienza. Demozzi (Sna): le compagnie dovrebbero prendere lezione

MILANO - Il quotidiano economico Il Sole 24Ore pubblica alcuni passaggi dell’intervista all’ad di FCA Sergio Marchionne il quale, parlando del probabile azzeramento del debito per il colosso mondiale dell’auto da lui guidato, lancia un allarme richiamando ad una maggiore prudenza nell’annunciare sorprendenti risultati nel campo dei veicoli a guida autonoma, delle auto intelligenti. Alcuni produttori di autoveicoli in questi ultimi tempi usano abitualmente due parole chiave: elettrificazione e guida autonoma con intelligenza artificiale. Ma su questi temi Marchionne si mantiene prudente.
Sergio Marchionne, ad una domanda del Sole 24 Ore, risponde che il futuro è tracciato verso l'elettrificazione e l'intelligenza artificiale, ma quello che non quadra sono i tempi prospettati: "Qui, dice, siamo nel campo della fantascienza". L'Ad critica alcuni media internazionali per l'enfasi eccessiva data agli annunci su auto volanti, robot car e vetture senza guidatore. "Annunci che hanno poco, e forse nulla, di concreto".
Sorprende come le affermazioni dell’Ad di FCA coincidano con le valutazioni più volte espresse pubblicamente dal Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi, che anche recentemente in un’occasione convegnistica ha evidenziato all’Ania come sia utile cercare di immaginare il futuro, ma sia necessario comprendere e gestire il presente, occuparsi cioè dell’oggi, seppur non trascurando lo studio del domani. Per Demozzi “alcune grandi compagnie sono così proiettate sul futuro che perdono di vista il presente e finiscono col trascurare concreti spazi di business oggi”.
La Redazione

Leggi tutto...

Global Assicurazioni ha compiuto 18 anni. Superato il traguardo dei tre miliardi di euro di portafoglio. Oltre 350.000 il numero dei clienti

MILANO - Lo scorso 10 dicembre Global Assicurazioni ha compiuto 18 anni. La società è stata fondata ad opera dei soci Rifin Srl e Bancaperta (Creval) il 10 dicembre 1999. Nel 2008 Creval ha assunto la maggioranza della Società che oggi vede Creval come socio di maggioranza con il 60% delle azioni e Rifin Srl con la quota residua (40%). Dell’importante traguardo ne dà notizia il direttore generale e delegato assicurativo Michele Rinaldi che conduce la società fin dalla data della sua costituzione.
La società, che ha superato il traguardo dei 3 miliardi di euro di portafoglio, ed opera come agente  plurimandatario di molte delle principali compagnie assicurative del mercato, conta oltre 350 mila clienti. Le principali branche di attività della società sono la bancassicurazione, che avviene con un modello molto competitivo e serve gli oltre 400 sportelli del Gruppo Credito Valtellinese, e l’agenzia “tradizionale” rivolta a clientela diretta soprattutto nei settori “private” e “wealth management”. La società è attiva in tutti i campi dell’intermediazione assicurativa ovvero nei settori Vita e investimento, Protezione della persona e dei beni (Danni), Auto e Previdenza integrativa con oltre 50 prodotti.
La certificazione dell’attività ISO 9001:2015 attesta la professionalità con la quale la società gestisce oltre 100 mila operazioni annue intermediando circa 50 mila nuove polizze ogni anno.
La Redazione

Leggi tutto...

Terremoto in casa Anapa, si dimette il Vicepresidente vicario Enrico Ulivieri. Confermate le indiscrezioni di Snachannel

MILANO - Redde rationem in casa Anapa. Una resa dei conti che era nell'aria da tempo. Il Vicepresidente vicario del sodalizio a guida Cirasola ha rassegnato le dimissioni con una nota nella quale viene espresso il disappunto e la delusione per essersi scontrato con un mondo molto diverso da quello atteso. Le indiscrezioni di cui Snachannel aveva dato conto negli ultimi mesi sul critico stato dei rapporti interni in Anapa si sono dunque dimostrate fondate. Mentre a Bologna era riunito il consiglio direttivo, al presidente di Anapa Vincenzo Cirasola è stata notificata la lettera ufficiale.
Enrico Ulivieri,  che tutt'oggi riveste la carica di presidente del Gruppo Agenti Zurich (GAZ), negli ultimi mesi non aveva partecipato ad eventi pubblici in rappresentanza di Anapa. Lo aveva in qualche misura sostituito Massimo Congiu, nonostante il primo detenesse la carica di Vicepresidente vicario. Anche questo potrebbe aver aggravato la criticità dei rapporti interni al vertice? Sta di fatto che tutti oramai parlano apertamente di un ridimensionamento politico di Anapa da cui negli ultimi mesi hanno preso le distanze diversi presidenti di Gaa e numerosi colleghi agenti.
La Redazione

Leggi tutto...

Formazione Sna per l’iscrizione al Rui, si parte con i corsi! Lo scorso anno registrato un tasso di promossi superiore al 54%

MILANO - Lo scorso 12 dicembre l’Ivass ha emanato il provvedimento n. 65 relativo ai termini ed alle modalità per sottoporsi alla prova di idoneità 2018 per l’iscrizione al Registro Unico degli Intermediari assicurativi. I candidati potranno presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 12.00 del 12 febbraio 2018 ed entro il termine delle ore 12.00 del 23 marzo 2018. Il Sindacato Nazionale si sta quindi attivando per raccogliere le adesioni al nuovo corso Rui, che dovrebbe partire tra la fine di gennaio e la prima decade di febbraio.
Dichiara Marcello Bazzano, componente dell’Esecutivo Nazionale Sna con delega alla Formazione “I corsi Rui erogati dal Sindacato Nazionale Agenti rappresentano un vero e proprio fiore all’occhiello di Sna: da quando sono stati attivati registrano un tasso di superamento dell’esame Ivass molto elevato; parliamo addirittura del 54%, oltre il doppio rispetto alla media dei promossi”. La nota ufficiale dallo stesso Ivass, in effetti, comunica che i promossi alla prova scritta sono stati il 14,3% dei candidati totali e circa il 25% dei partecipanti effettivi presenti all’esame. Per ottenere questo eccellente risultato, il Sindacato si è impegnato in maniera molto significativa: lo scorso anno sono state organizzate nove aule, da Milano a Catania, per la preparazione all’esame, strutturate in oltre 1000 ore di formazione a cui si aggiungono due giornate, nei giorni antecedenti la prova, dedicate esclusivamente alla simulazione dell’esame.
Gianni Ammirata, che da diversi anni cura la didattica e l’organizzazione del corso Esame Rui Sna, annuncia essere già state predisposte le aule nelle sedi individuate lo scorso anno “Ma aggiungeremo due ulteriori nuove sedi, per un totale di undici”. La Segreteria Nazionale Sna, raggiungibile sia telefonicamente che attraverso il sito snaservice.it, fornirà tutte le informazioni sulla struttura dei corsi e le modalità di partecipazione. Con apposita mail successiva all’iscrizione, verranno inviati ai discenti un modulo di prenotazione, il programma del corso ed il provvedimento Ivass. Ammirata precisa “Come noto a tutti, quest’anno gli esami sono slittati dal consueto luglio a fine ottobre creando nei nostri candidati non poche preoccupazioni. Il Sindacato, con l’obiettivo di essere sempre vicino ai corsisti e tranquillizzarli in un momento che di per sé suscita grande ansia, ha organizzato in settembre, per tutte le aule e senza alcun costo aggiuntivo, una giornata dedicata al ripasso dei temi con continue simulazioni di esame e non solo.
“I risultati degli ultimi anni hanno offerto una dimostrazione costante dell’appropriatezza e adeguatezza del corso erogato e dell’efficienza del metodo di studio proposto ai discenti. L’offerta Sna è valida perché ricca di sostanza e la conoscenza è trasferita da persone competenti che sanno indirizzare i ragazzi allo studio, che è alla base di tutto: se gli allievi, oltre che frequentare il corso, seguono il metodo di studio indicato, si applicano adeguatamente e si esercitano tramite tutte le numerose simulazioni offerte, il riscontro sarà senz’altro positivo. Ed è per questo motivo che invitiamo tutte le Sezioni Provinciali a divulgare questa eccellenza Sna ed a promuovere questo buon messaggio, affinché siano sempre di più i futuri colleghi nelle nostre aule” conclude Marcello Bazzano.
Alessandra Schofield

Leggi tutto...

Gruppo Agenti Vittoria, sulle provvigioni variabili Rcauto bocciata la linea del presidente Roberto Arena. Smentite le voci di dimissioni

MILANO - Con 246 voti a favore del “sistema mutualistico” provvigionale Rcauto, i circa 400 agenti presenti (comprese le deleghe) all’Assemblea straordinaria di Milano del GAV hanno bocciato la linea del Presidente Roberto Arena, che aveva caldeggiato l’approvazione del nuovo metodo proposto dalla compagnia. Agli agenti Vittoria non è piaciuta dunque l’ipotesi di adozione di un sistema a variabilità provvigionale basato sugli andamenti tecnici, non controllabili dagli intermediari e soprattutto quasi sempre non verificabili puntualmente, come altre esperienze insegnano. Ha avuto la meglio la visione mutualistica, tradizionale, da sempre condivisa dal Sindacato nazionale agenti che ha documentato più volte come la variabilità provvigionale legata ad indici elaborati, unilateralmente, dalla compagnia, finisca spesso per comportare perdite di redditività per gli agenti e per instaurare lunghi e costosi contenziosi.
Nei giorni successivi all’animata Assemblea sono circolate voci insistenti che davano per dimissionario l’intero ufficio di presidenza del Gruppo aziendale agenti Vittoria (GAV), ma a tutt’oggi tali voci non risulterebbero confermate ed anzi una lettera del Gruppo smentirebbe ufficialmente tale ipotesi.
La Redazione

Leggi tutto...

Il Presidente del Fonage, Francesco Libutti, fa il punto della situazione post-commissariamento: i dati 2017 sono più che lusinghieri

MILANO - Il Presidente del Fonage, Francesco Libutti, ha trasmesso una nota per presentare un primo bilancio dell’attività del Fondo (post-commissariamento). "Il Cda - scrive Libutti - si è insediato da poco più di un anno e ha dovuto affrontare una serie di impegni, alcuni particolarmente gravosi. I risultati sono stati senz’altro confortanti e confermano che la scelta di continuare ad aderire all’unica forma previdenziale gestita pariteticamente da Agenti e Imprese e che riunisce tutti gli agenti di assicurazione del nostro Paese, si è rivelata vincente".
Punto caldo il rendimento finanziario. "Il rendimento delle gestioni ordinaria e integrativa a fine 2017 supererà largamente il tasso minimo di equilibrio del 3,50% richiesto dal Bilancio tecnico. Ciò permetterà a tutti gli aderenti in fase di accumulo di beneficiare - perlomeno sulle quote integrative calcolate ai tassi dell’1,00% - della rivalutazione percentuale pari al tasso di inflazione".
Malgrado i detrattori di turno, cresce il numero dei nuovi iscritti. "La crescita del numero dei nuovi iscritti conferma la direzione positiva già evidenziata all’inizio dell’anno. Grazie alle nuove norme statutarie che hanno consentito l’iscrizione al Fondo senza obbligo di versamento dei contributi pregressi, per la prima volta dall’inizio del 2000 avremo un saldo positivo tra cessazioni ed iscrizioni".
"E’ ormai pronta (si potrà scaricare nei primi giorni di gennaio) - scrive ancora il Presidente del Fonage - la prima versione dell'APP del Fondo Pensione Agenti, da installare su apparati mobili (utilizzando Play Store per Android e Apple Store per IOS). L'APP permetterà di avere accesso a tutte le informazioni sul funzionamento del Fondo e, con la prima implementazione, consentirà agli iscritti attivi di accedere all'area riservata per consultare la propria posizione contributiva individuale ed effettuare preventivi delle prestazioni. Anche il sito internet sarà innovato nei primi mesi del nuovo anno, con un restyling della grafica e l'integrazione di maggiori funzionalità. Il Fondo ormai è risanato e poggia su solide basi tecniche e finanziarie. Possiamo quindi accogliere il nuovo anno con ragionevole ottimismo e con il convinto impegno del Consiglio di amministrazione da me presieduto e di tutto lo Staff del Fondo di continuare a percorrere con determinazione la strada virtuosa già intrapresa, nell’interesse di tutti gli aderenti, iscritti e pensionati".
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Addio al telemarketing aggressivo. Approvata la legge che impone numeri telefonici speciali per le chiamate a scopo commerciale

MILANO - E' la fine di un'epoca. Passa all'unanimità in commissione Trasporti del Senato, riunita in sede deliberante, il Disegno di legge, primo firmatario Jonny Crosio (Lega), che obbliga a rendere riconoscibili le telefonate che arrivano dai call center. Il provvedimento contro il telemarketing aggressivo, già approvato dalla Camera, diventa dunque legge. D'ora in avanti le chiamate commerciali debbono essere identificate come tali da un prefisso: uno per riconoscere quelle a scopo commerciale e un altro per le indagini statistiche. Vengono, inoltre, esplicitamente vietati la cessione di elenchi telefonici a terzi e il ricorso ai compositori automatici per la ricerca dei numeri.
Luigi Giorgetti

Leggi tutto...

Mandato unico di gruppo e Titolarità dei dati dei clienti, il GAAT di Roberto Salvi scrive alle Generali: inaccettabile la posizione di forza

MILANO - Continua lo scontro tra il Gaa Generali (ex Toro) presieduto da Roberto Salvi ed il vertice della compagnia che riguarda la trattativa, se di trattativa si può ancora parlare, sul mandato unico di gruppo e sulla titolarità dei dati dei clienti. Con la lunga lettera che il GAAT ha trasmesso in copia al Sindacato, la compagnia viene accusata di aver assunto una posizione di forza e di non tenere in debita considerazione le richieste degli agenti. Sui dati dei clienti, inoltre, è noto che Generali non appare propensa a condividere le richieste di Salvi ed in generale la titolarità dei dati in capo agli agenti e la proprietà di una banca dati autonoma sempre in capo agli agenti.
Il Presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi, esprimendo massima solidarietà al GAAT, al suo vertice ed a tutti gli agenti Generali, ha tenuto a sottolineare: "Il coraggio e la determinazione del documento del GAAT, che rivendica il diritto fondamentale al confronto ed alla dialettica sindacale, nonché la difesa di diritti irrinunciabili per tutti gli agenti. Chi ha ceduto, senza troppi scrupoli, su questi fronti, gioca in difesa, in perdita, e rischia di perdere ulteriore terreno che in futuro sarà sempre più difficile recuperare."
La Redazione

Leggi tutto...

CCNL dei dipendenti di agenzia, gli iscritti ad Anapa ancora senza copertura contrattuale. Probabile l'aiuto di Confcommercio?

MILANO - È scaduto da due anni il CCNL per i dipendenti delle agenzie assicurative iscritte ad Anapa. I dipendenti di questa minoranza delle agenzie italiane rispettano dunque un contratto collettivo di lavoro ormai scaduto, che non permette tra l'altro il lavoro al sabato, la flessibilità di orario e l intermediazione all'esterno dei locali agenziali da parte del personale impiegatizio. La trattativa per il rinnovo del CCNL dell Associazione di Vincenzo Cirasola sembravano procedere speditamente ma in primavera di quest'anno i sono improvvisamente interrotte. Voci da confermare riferiscono come Anapa sia stata consigliata di condividere la sottoscrizione dell'eventuale rinnovo del CCNL con una sigla più rappresentativa in quanto i numeri degli iscritti non garantirebbero un sufficiente grado di rappresentatività e quindi metterebbero in pericolo la tenuta dell impianto normativo.
Probabilmente Cirasola chiederà aiuto a Confcommercio che, sottoscrivendo il CCNL, ne garantirebbe copertura (almeno apparente), o politica che dir si voglia. Il Presidente nazionale Sna, Claudio Demzzi, rivendica "orgogliosamente l'autonomia negoziale del Sindacato nazionale agenti, che da sempre sottoscrive propri CCNL potendo contare su un grado di rappresentatività quasi totalitario nella Categoria agenziale".
La Redazione

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 697

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.snachannel.it/home/libraries/joomla/filter/input.php on line 700