Menu

Articoli filtrati per data: Mercoledì, 06 Dicembre 2017

Rc professionale, anche il Gaa Fata aderisce alla convenzione Sna/CGPA. Il Presidente Claudio Demozzi: bene i Gruppi aziendali che approfittano di questa opportunità

  • Pubblicato in MERCATO

MILANO - Sempre più Gruppi aziendali seguono la raccomandazione di Sna e sottoscrivono convenzioni per assicurare la Rc professionale degli agenti con la compagnia specializzata CGPA, impresa che ha aperto la propria sede in Italia dopo una serie di incontri tra il vertice francese e la presidenza Sna, incontri favoriti da J.F. Mossino, rappresentante Sna al BIPAR in ottimi rapporti, da sempre, con i massimi esponenti CGPA. In questi giorni tocca al Gaa Fata del presidente Roberto Zambelli. Quest'ultimo ha annunciato ufficialmente il raggiungimento dell'intesa che mette al sicuro la Rc degli agenti Cattolica ex Fata che decideranno di affidarsi alla polizza convenzionata con il Gruppo agenti.
Cresce nel frattempo il numero degli agenti che scelgono di sottoscrivere la medesima polizza direttamente, tramite il Sindacato nazionale agenti, avvalendosi della convenzione Sna/CGPA, Convenzione - che va ricordato - ha aperto la strada alla storica compagnia francese nel nostro Paese. Ad oggi buona parte dei più grandi Gaa italiani si è convenzionata con CGPA ed un rilevante numero di agenti hanno utilizzato la convenzione Sna/CGPA direttamente, garantendo così, secondo il Presidente nazionale Claudio Demozzi, "uniformità di trattamento nella completezza della polizza. Secondo noi - ha aggiunto Demozzi - i Gaa fanno bene a sfruttare questa opportunità che Sna ha contribuito a realizzare ed a promuovere al servizio di tutti gli agenti italiani".
La Redazione

Leggi tutto...

Il Presidente nazionale Sna, Demozzi, con il Capo di Gabinetto del Ministro allo sviluppo economico. Attenzione puntata sull'IDD

MILANO - Ieri (6 dicembre, ndr) a Roma, presso la sede del Ministero per lo sviluppo economico (MISE), la delegazione Sna composta dal Presidente nazionale Claudio Demozzi, dal presidente provinciale di Catania Salvo Lisi e dal collega Roberto Soldati di Brescia, ha incontrato il Capo di Gabinetto del Ministro Calenda, Ernesto Somma. Al centro del cordiale e costruttivo confronto, i lavori di recepimento in Italia della IDD (Direttiva europea sulla distribuzione assicurativa), recepimento che dovrebbe avvenire entro il prossimo febbraio ma che, anche senza proroga europea, difficilmente potrà essere calendarizzato in Aula entro tale data, per il probabile imminente scioglimento delle Camere.
Sna ha illustrato dettagliatamente la propria posizione in merito alla IDD ed alla necessità di preservare le prerogative professionali specifiche degli agenti assicurativi, troppo spesso confusi con i broker o con i venditori diretti delle compagnie. "Tra le altre cose - ha commentato il Presidente Demozzi  abbiamo illustrato al dirigente Somma, trovandolo estremamente competente e disponibile, la centralità, anche in termini di quota di mercato, degli agenti nella distribuzione assicurativa italiana, dei quali gli iscritti ad una rappresentanza sindacale sono per la quasi totalità iscritti al Sindacato nazionale agenti".
La Redazione

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS