Giovedì, 23, Mag, 9:06 PM

Social Network :


MILANO - A partire dal 4 giugno, in applicazione di quanto previsto dal Provvedimento Ivass n. 134 del 25 luglio 2023, sarà operativo il nuovo Portale Rui che consentirà a intermediari e compagnie di assicurazione di tenerlo direttamente aggiornato.
Cosa devono fare quindi gli intermediari? Chi può accedere direttamente e chi invece dovrà fare l’accreditamento? A partire dal 1° giugno potranno accedere direttamente al nuovo Portale Rui senza preventivo accreditamento sul Portale Deleghe, gli intermediari assicurativi persone fisiche, anche se operano come ditte/imprese individuali. I legali rappresentanti delle società di intermediazione iscritte nelle sezioni A, B e D del Registro dovranno, invece, completare l'accreditamento preventivo al Portale Deleghe.
Quanto sopra deve essere effettuato tramite l’identità digitale (SPID), la carta nazionale dei servizi (CNS), la carta d’identità elettronica (CIE), potendo delegare a loro volta uno o più soggetti all’accesso. Entro e non oltre il 30 aprile 2024, gli intermediari potranno ancora effettuare aggiornamenti con modello elettronico (Pdf intelligente) mediante casella PEC dedicata.
Dopo questa data bisognerà aspettare l’attivazione del Nuovo Portale secondo le modalità contenute nel manuale d’uso che verrà reso disponibile in prossimità del suo avvio sul sito dell’Ivass.
A partire dal 1 maggio 2024, tutte le PEC utilizzate per le comunicazioni all’Istituto di vigilanza verranno infatti disattivate per dare il via, dal 1° giugno 2024, ad un sistema di identificazione più evoluto e consentire, appunto, agli intermediari di gestire in maniera autonoma gli aggiornamenti relativi alla propria agenzia, come le richieste di iscrizione proprie e dei propri collaboratori, le richieste di cancellazione o di passaggio da una sezione all'altra del RUI, le modifiche anagrafiche e tutte le altre comunicazioni previste dal Regolamento 40/2018.
L’accesso al nuovo portale sarà possibile inserendo il seguente LINK
Elena Belloni

ARCHIVIO NOTIZIE

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA